Serie B, il punto dopo la quindicesima. Torna sotto il Frosinone

10.12.2019 20:35 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Andrea Rosito
Serie B, il punto dopo la quindicesima. Torna sotto il Frosinone

Livorno - Un turno che ha rimesso in riga i veri valori di questo campionato quello appena trascorso di Serie B, giunto alla sua quindicesima giornata e che ha visto ancora una volta le squadre di casa farla da padrone. Sono 6 infatti i successi delle compagini che giocavano tra le mura amiche, a fronte di 2 vittorie esterne e 2 pareggi per un totale di 31 gol segnati.

Continua nella sua marcia trionfale il Benevento che seppellisce il Trapani con 5 gol nell'anticipo; mattatore è Viola che segna una tripletta, seguono i gol di Coda e Sau per una squadra che vola a +9 sulle inseguitrici e si sta apprestando a fare un campionato a sè stante. 

Dietro vincono le prime 5; la sorpresa è il Pordenone, che mantiene il secondo posto in classifica proprio vincendo lo scontro diretto contro il Crotone con un autogol di Mustacchio per l'1 a 0 della Dacia Arena. Insieme ai ramarri il Cittadella vince una gara memorabile contro la Salernitana al Tombolato. Gol e spettacolo in veneto dove il citta vince 4 a 3 contro la squadra di Ventura; i gol di Diaw (2),Benedetti e D'Urso per i locali, di Kiyine, Giannetti e Djuric per i campani.
Dietro riemerge il Chievo, che vince la quarta partita consecutiva in casa contro la Cremonese per 1 a 0, grazie al gol di Di Noia a inizio secondo tempo. Gialloblu che salgono a 24 punti al quarto posto .

Chi è prepotentemente tornato sotto dopo un inizio difficile è il Frosinone; i ciociari e Nesta hanno rialzato la testa dopo la contestazione e il rischio esonero e adesso hanno inanellato una serie positiva da 18 punti in 9 giornate con il colpo esterno di Castellammare di Stabia. La Juve Stabia cade in casa sotto i colpi di Beghetto e Ciano per il 2 a 0 finale della squadra ciociara. 

Perde una grossa occasione il Perugia, che si fa fermare in casa dal Cosenza sul 2-2; la squadra di Oddo va due volte in vantaggio con Iemmello prima e Falasco poi , subendo per due volte il pareggio da Sciaudone e Riviere, con i lupi che raccolgono un punto prezioso in trasferta. 

Le toscane stentano e non poco; l'unica che riesce a vincere all'ultimo tuffo è l'Empoli, che supera l'Ascoli per 2 a 1 grazie al gol all'ultimo tuffo di La Gumina, dopo che lo stesso centravanti aveva sbagliato un rigore dopo l'1-1 di Balkovec e che gli azzurri erano passati in svantaggio con Brosco. 

Perdono sia Pisa e che Livorno entrambe in malo modo; nerazzurri sconfitti in casa dall'Entella per 2 a 0 in una gara tiratissima, con i liguri abili a capitalizzare il vantaggio di De Luca e a chiudere la gara nel recupero con Toscano. 
Il Livorno continua nel suo marasma generale perdendo contro lo Spezia per 2 a 0; amaranto irriconoscibili, squadra senza grinta nè che dava la parvenza di un gruppo, e gli aquilotti ne approfittano vincendo grazie ai gol di Ragusa e Mastinu. 

Chiude la giornata il pareggio tra Pescara e Venezia, un 2.2 che muove la classifica per entrambe. I gol di Galano e Machin sembravano aver indirizzato la gara nel verso giusto per la squadra di Zauri, ma un autogol di Kastrati e il gol nel finale di Aramu permettono agli ospiti di agguantare un pareggio preziosissimo in chiave salvezza.

RISULTATI E CLASSIFICA

BENEVENTO - TRAPANI 5-0
CHIEVO - CREMONESE 1-0
CITTADELLA - SALERNITANA 4-3
EMPOLI - ASCOLI 2-1
JUVE STABIA - FROSINONE 0-2
PERUGIA - COSENZA 2-2
PESCARA - VENEZIA 2-2
PISA - ENTELLA 0-2
PORDENONE - CROTONE 1-0
SPEZIA - LIVORNO 2-0

CLASSIFICA 

BENEVENTO 34; PORDENONE,CITTADELLA 25;CHIEVO 24;FROSINONE, PERUGIA 23;CROTONE, ENTELLA 22; ASCOLI, PESCARA, EMPOLI 21; PISA 20; SPEZIA, SALERNITANA 19; VENEZIA 18; CREMONESE 17; COSENZA, JUVE STABIA 14; TRAPANI 13; LIVORNO 11.