Serie B, il punto dopo la quattordicesima giornata: crisi Chievo ed Empoli

05.12.2019 20:36 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Nicola Ianuale/TuttoSalernitana.com
Serie B, il punto dopo la quattordicesima giornata: crisi Chievo ed Empoli

Una giornata che ha riservato diverse sorprese quella appena trascorsa di Serie B, un campionato che quest'anno sta diventando sempre più un monologo giallorosso. Le streghe infatti salgono a quota 31, a +9 sulle inseguitrici e ipotecano il titolo di campioni d'inverno con largo anticipo, stante il fatto che le inseguitrici stentano a trovare continuità.

Un turno che ha visto ancora una volta dominare le squadra che giocavano in casa, con 5 successi interni, a fronte di 4 pareggi e una vittoria esterna. 

E la squadra di Inzaghi che fa bottino pieno nella laguna veneta, in una sfida che rappresentava il ritorno dell'ex bomber di Juve e Milan da ex contro il Venezia. I gol di Coda e Caldirola, uno per tempo, bastano al Benevento per vincere e volare a +9 sulla prima inseguitrice. 

Dietro è bagarre: con ben 14 squadre racchiuse in soli 6 punti: a partire dal Crotone, che non sa più vincere (1 vittoria nelle ultime 5) fermato in casa dal Cittadella sull'1-1 (gol di Marrone per i calabresi e di Luppi per i veneti); entrambe le squadre siedono a quota 22 assieme al Pordenone. 
Friulani che invece cadono nel posticipo all'Arena Garibaldi per mano di un Pisa attento e cinico a sfruttare i due guizzi del suo bomber Marconi e a capitalizzarli fino al fischio finale. Nerazzurri che sono in apprensione per il loro centravanti, uscito dopo appena mezz'ora per infortunio. 

Assieme a questo terzetto torna prepotente il Perugia di Oddo, che al Curi batte il Pescara per 3 a 1; Iemmello continua a segnare a raffica (doppietta per lui), terzo gol dei grifoni di Capone, gol della bandiera ospite di Pepin. 

Dietro a quota 21 siedono Ascoli e Chievo, i primi pareggiano a Salerno per 1-1 (gol di Lombardi e Scamacca) mentre i secondi cadono sotto i colpi di un Trapani rigenerato dai nuovi arrivi di Buchel e Biabiany. Al provinciale finisce 1-0 per i granata (gol di Evacuo) che abbandonano l'ultimo posto e agganciano il Cosenza a quota 13. 

A quota 20 sale il Frosinone, tornato prepotentemente in zona playoff grazie ad un perentorio 4 a 0 su un Empoli ancora irriconoscibile; per la squadra di Nesta vanno a segno Beghetto,Dionisi,Novakovich e Zampano, con Muzzi che deve rinviare l'appuntamento con la prima vittoria e soprattutto con le prime contestazioni che arrivano in casa biancoblu. 

Balzo in avanti dell'Entella, che batte la Juve Stabia per 2 a 0 con gol di De Luca e Eramo e si assesta a quota 19 punti; le vespe invece subiscono la quinta sconfitta in 7 partite giocate fuori casa.

In coda infine pareggi scialbi tra Cosenza e Spezia e tra Cremonese e Livorno; nell'anticipo del Marulla segnano Riviere per i calabresi e Ragusa per gli ospiti nell'1-1 finale che serve più agli aquilotti spezzini che alla squadra di Braglia. 

La sfida dello Zini invece non rimarrà sicuramente nella memoria di entrambe le tifoserie, uno scialbo 0-0 con poche occasioni e tiri in porta, logica conseguenza quanto si affrontano i due peggiori attacchi della categoria. 

RISULTATI E CLASSIFICA

COSENZA - SPEZIA 1-1
CREMONESE - LIVORNO 0-0
CROTONE - CITTADELLA 1-1
ENTELLA - JUVE STABIA 2-0
FROSINONE - EMPOLI 4-0
PERUGIA - PESCARA 3-1
PISA - PORDENONE 1-0
SALERNITANA - ASCOLI 1-1
TRAPANI - CHIEVO 1-0
VENEZIA - BENEVENTO 0-2

CLASSIFICA 

BENEVENTO 31; CROTONE,PORDENONE,CITTADELLA,PERUGIA 22; ASCOLI, CHIEVO 21; PISA,PESCARA,FROSINONE 20; SALERNITANA, ENTELLA 19; EMPOLI 18; VENEZIA,CREMONESE 17; SPEZIA 16; JUVE STABIA 14; COSENZA, TRAPANI 13; LIVORNO 11.