Lega Pro, gara per gara la diciannovesima giornata

 di Francesco Massei Twitter:   articolo letto 102 volte
© foto di Giuseppe Scialla
Lega Pro, gara per gara la diciannovesima giornata

Livorno – L’ultimo turno del girone d’andata della Lega Pro 2016/2017 è pronto a partire: le dieci gare in programma, si svolgeranno come al solito principalmente la domenica, con la sola eccezione dell’incontro tra Lupa Roma e Carrarese, che si giocherà sabato alle 14.30. Iniziando proprio dal match in terra romana, analizziamo dunque l’intera, diciannovesima giornata.

Lupa Roma (13) – Carrarese (22): sognare o rimanere con i piedi per terra? E’ questo il dilemma della Carrarese, che come detto, va affrontare la Lupa Roma in trasferta, sabato alle ore 14.30. Apuani che sono di fronte ad un bivio: la serie di risultati utili consecutivi le ha proiettati nelle vicinanze della zona play-off, che potrebbe essere raggiunta in casa di vittoria. Discorso differente invece per la Lupa Roma, la quale, complice una situazione di classifica davvero complicata, deve puntare esclusivamente alla vittoria.

Olbia (24) – Arezzo (33): incontro davvero interessante quello in programma nell’impianto sardo. I padroni di casa, che si sono ripresi dopo le due sconfitte consecutive vincendo a Siena, ospitano un Arezzo reduce invece da un non entusiasmante pareggio interno con la Viterbese. Gli amaranto inoltre, dovranno anche fare a meno di bomber Moscardelli, squalificato per due giornata dopo l’espulsione proprio nel match contro i gialloblù laziali. Non sarà dunque facile per gli uomini di Sottili, visto che oltre all’assenza dell’uomo chiave, si troveranno di fronte una squadra che in casa ha perso solo una volta.

Prato (9) – Piacenza (29): al “Lungobisenzio”, il Prato ospita in un incontro davvero importante per il suo futuro la mina vagante Piacenza. Sì perché la situazione dei lanieri è davvero delicata, quanto complicata. Tavano e co occupano l’ultima posizione in classifica, e con il passare delle giornate stanno vedendo sempre di più allontanarsi le posizioni utili quanto meno per partecipare ai play-off. Situazione decisamente più tranquilla per il Piacenza, che con gli ultimi risultati ottenuti, è riuscita ad avvicinarsi sensibilmente alla coppia Arezzo-Livorno, e quindi a mantenere vive le speranze promozione.

Viterbese (24) – Como (28): è un’autentica sfida che vale i play-off, quella tra Viterbese e Como. Lombardi e laziali infatti sono divisi da appena quattro punti, ma da ben cinque posizioni. Se i lanieri si potrebbero anche accontentare di un eventuale pareggio, non può valere lo stesso ragionamento per i padroni di casa, che dopo il pareggio rimediato in quel di Arezzo, ha assoluto bisogno di vittoria se vuole continuare ad alimentare le speranze promozione.

Lucchese (28) – Giana Erminio (24): che partita al Port’Elisa! I rossoneri di Nanu Galderisi infatti, ospitano tra le mura amiche la Giana Erminio, una delle rivelazioni di questo incredibile campionato. Squadre che però arrivano da due periodi decisamente diversi: se la truppa milanese non trova la vittoria ormai da un mese, la formazione toscana invece è reduce da un importantissimo pareggio a Carrara, che ha dato seguito alle importantissime vittorie con Siena e Cremonese.

Pontedera (18) – Alessandria (46): trasferta toscana per la capolista del girone. L’Alessandria infatti, va a giocarsi l’ultima partita del girone di andata, in quel di Pontedera, in un campo davvero ostico, su cui sono cadute squadre del calibro dell’Arezzo. Nonostante i granata vengano da una sconfitta, sottovalutare la truppa di Indiani sarebbe davvero un errore grossolano per i piemontesi, visto che il Pontedera delle ultime uscite, è ben diverso da quello dei primi mesi.

Pro Piacenza (18) – Siena (23): incontro davvero interessante quello in programma al “Garilli”. Una Pro Piacenza che non vince dal 13 novembre, ospita in casa la Robur Siena, reduce invece da una travagliata settimana nella quale è stato esonerato mister Colella. Comunque, per entrambe le squadre la vittoria regalerebbe un po' di tranquillità a due ambienti che ne hanno davvero bisogni.

Racing Roma (11) – Cremonese (36): dopo due sconfitte consecutive, la Cremonese prova a rialzare la testa, affrontando la Racing Roma in trasferta. La truppa di Tesser, dopo le debacle con Lucchese e Livorno, sta perdendo quota dall’Alessandria, e per questo ha assoluto bisogno della vittoria, che rilancerebbe quantomeno le sue ambizioni in termini di secondo posto. Non può senza dubbio fare lo stesso discorso la formazione romana, che invece si trova al penultimo posto, e che proprio per questo motivo, deve esclusivamente trovare i tre punti.

Renate (26) – Tuttocuoio (18): incontro piuttosto inedito per la Serie C, quello in programma nell’impianto brianzolo. Nonostante ad inizio campionato gli addetti ai lavori ritenevano le due squadre pressoché allo stesso livello, giunti a quasi metà stagione, se il Tuttocuoio ha confermato i pronostici mantenendosi sempre in stallo nella zona play-out, il Renate ha sorpreso tutti, andandosi a inserire definitivamente nelle squadre in corsa per la partecipazione ai play-off.

Livorno (33) – Pistoiese (23): l’ultimo incontro in programma della diciannovesima giornata va in scena all’Armando Picchi, dove il Livorno ospita la Pistoiese in un vecchio e ritrovato derby toscano. Per i labronici la sfida con gli arancioni rappresenta un vero e proprio scoglio da superare, considerando anche il buon momento della truppa di Foscarini: inoltre, le sfide di Arezzo, Alessandria e Cremonese sono dall’esito tutt’altro che scontato, e proprio per questo gli amaranto dovranno mettercela tutta per portare a casa tre punti, che potrebbero rivelarsi importantissimi nell’intera stagione.