Motocross. Torre della Meloria sugli scudi nella prima tappa del Regionale

 di Tony Faini  articolo letto 69 volte
Motocross. Torre della Meloria sugli scudi nella prima tappa del Regionale

Livorno - E' partita nel migliore dei modi domenica scorsa, 25 marzo, la nuova stagione del Motocross in Toscana, con il primo appuntamento svolto al crossdromo Santa Rita di Cinigiano, nel Grossetano. La manifestazione ha visto protagonisti i numerosi non solo della regione ma anche di altre, e immancabile anche la rappresentativa del Moto Club Torre della Meloria, tra i più accreditati del lotto. Lo rende nto lo stesso Torre della Meloria attraverso un comunicato stampa
Il circuito, sempre ben curato, della bassa Toscana ha dato il via, in questa bella e soleggiata domenica, al Campionato regionale di Motocross, che ha fatto registrare ai nastri di partenza della classi MX1, MX2 e Minicross un discreto numero di scalpitanti piloti.

Nella pista grossetana Lorenzo Cucini (MC Torre della Meloria - Honda Emmemotori), che sembra stia vivendo una delle migliori stagioni della sua pur breve carriera fuoristradistica nella quale è impegnato anche nell’enduro, ha vinto abilmente entrambe le manche della sua categoria MX1 Expert, finendo secondo e ad un soffio dalla vittoria nelle due manche open MX1 che vedeva in competizione ben tre categorie. Stesso bellissimo risultato per l’altro grossetano Simone Lorenzoni (MC Torre della Meloria - Honda Emmemotori) che è salito vittorioso con i due massimi punteggi di manche, sul gradino più alto del podio della MX1 Rider, finendo due volte terzo nel confronto open.

Molto bene anche i ragazzi della MX2 Expert, tutti nella top ten finale, con Tommaso Guarnieri (MC Torre della Meloria – Ktm Ferrando Motor) che ha finito due volte terzo le manche di classe fruttando un ottimo secondo posto finale. Quinta piazza di giornata per Fabio Mugnai (MC Torre della Meloria – Ktm Ferrando Motor) che somma un settimo e un quarto posto nelle rispettive finali, e Niccolò Cerone (MC Torre della Meloria – Honda Emmemotori) con un nono assoluto frutto di un 11° e 15° di manche sempre nella MX2 Expert.

Sul podio con un altro secondo posto di classe anche Daniele Venuta (MC Torre della Meloria - Kawasaki) nella MX2 Challenge DO 35, mentre nella MX2 Rider chiude la giornata con un bel terzo posto Francesco Andreoni (Torre della Meloria - Yamaha) in virtù di un terzo e quarto posto ottenuti nelle due manche finali della sua classe.
Non è andata come previsto per Iacopo Mannucci (MC Torre della Meloria - Honda Emmemotori) ma è riuscito ugualmente a rientrare nella top ten in ragione di un ottimo secondo posto in gara-2, che purtroppo non ha trovato riscontro con il risultato della manche inaugurale dove non ha conquistato punti.

Due settime posizioni arrivano da Luca Menga (MC Torre della Meloria - Honda Emmemotori) e da Thomas Ramon (MC Torre della Meloria – Ktm Ferrando Motor) rispettivamente in classe MX2 Challenge Over 35 e 125 Junior.
La bella domenica di gare si completa con le prestazioni nazionali sullo storico circuito del Monti Coralli di Faenza dove si sono ritrovati ben 223 piloti, per l’apertura del campionato italiano Senior e Veteran.

Due fantastiche vittorie tricolori arrivano da altrettanti veterani di questa disciplina come Furio Franceschi (MC Torre della Meloria - Honda Emmemotori) che rappresenta in Toscana il pilota più titolato in assoluto con circa 40 titoli conquistati in carriera, e l’altro top rider della specialità Alessio Cardelli (MC Torre della Meloria - Honda Emmemotori). Franceschi ha messo a segno due vittorie di manche a l’assoluta in classe MX2 con il suo stile pulito e costante, proprio come Cardelli che ha centrato ugualmente due vittorie però nel Gruppo B della MX2.
In classe Master Devid Tozzi (MC Torre Della Meloria – Ktm Ferrando Motor) ha finito al 31° posto la sua intensa giornata di gare.

Il team manager del Moto Club Torre della Meloria, Ivano Zanatta si è detto soddisfatto: "Sono contento del risultato dei ragazzi impegnati sui due campionati di cross più impegnativi. Si sono resi protagonisti con prestazioni di spessore. Ho visto inoltre che cresce la preparazione di alcuni piloti e sinceramente a una squadra come questa non si può chiedere di più, stanno dando il massimo e poi il campionato è appena iniziato e ci sono le condizioni per migliorare ancora".