Un Livorno tutto cuore ed orgoglio batte l'Albinoleffe, 1 a 0

23.01.2021 19:32 di Carlo Grandi   Vedi letture
Un Livorno tutto cuore ed orgoglio batte l'Albinoleffe, 1 a 0
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Daniele Buffa/Image Sport

Livorno - Un Livorno commovente ottiene una preziosissima vittoria contro l'Albinoleffe. Un gol di Morelli al 24' del primo tempo sancisce il ritorno alla vittoria degli amaranto tra le mura amiche dopo oltre due mesi (ultima gioia interna il 3 a 0 contro la Giana Erminio del 18 novembre scorso).
E' stata un vittoria tutta cuore e carattere di una squadra che ha saputo fare quadrato contro tutte le critiche e ha messo su una prova di orgoglio blindando una vittoria di platino contro una squadra che all'atto pratico non ha mai seriamente impensierito Stancampiano.
Prima della gara contestazione civile da parte della tifoseria, che ha incitato ed esternato tutto il suo supporto verso la squadra, ma ha al contempo espresso il proprio disappunto nei confronti di una società che dire inesistente è un eufemismo.
Parte male la giornata per gli amaranto: neanche 30 secondi e Braken si infortuna ed è costretto ad uscire, al suo posto entra Pallecchi. Non che poi la partita decolli, ma è il Livorno a farla, sorprendentemente, mentre i seriani si limitano a qualche azione di alleggerimento senza di fatto mai impegnare seriamente Stancampiano. 
Dopo 10 minuti è il Livorno a reclamare un rigore; da una punizione da trequarti, intervento scomposto di un difensore in area che sembra aver toccato il pallone con un braccio. Non è dello stesso avviso il direttore di gara che lascia proseguire.
Ancora il Livorno pericoloso dopo 17 minuti, bella galoppata di Morelli sulla destra che crossa bene per Canessa che non inquadra lo specchio della porta. 
Minuto 24 e gli amaranto passano in vantaggio: punizione di Parisi che trova Morelli solo in area che di testa insacca, complice un intervento non impeccabile del portiere Savini.
Reazione dell' AlbinoLeffe dopo il vantaggio che non porta grossi pericoli per Stancampiano, anzi è il Livorno a sfruttare il momento e ripartire in contropiede, prima con un tiro di Haoudi di poco alto, poi con uno scambio Pallecchi - Canessa con il tiro di quest'ultimo ribattuto da un difensore. 
Continua a premere il Livorno, che sfiora ancora una volta il raddoppio con un cross di Bussaglia che non viene raccolto da nessun giocatore amaranto e passa davanti allo specchio della porta; l'Albinoleffe non va oltre un colpo di testa ampiamente fuori di Tomaselli e un tiro di Manconi parato senza problemi da Stancampiano. 
Finisce il primo tempo con un ottimo Livorno meritatamente avanti.
Secondo tempo fortemente influenzato dal vento, che soffia a sfavore degli amaranto: l'AlbinoLeffe ne approfitta e si rende subito pericoloso con un traversone basso di Petrungaro che passa davanti alla porta vuota senza che nessun avanti dei seriani raccolga. 
Il Livorno arretra il baricentro e inizia a farsi timoroso, e gli ospiti lo capiscono e insistono, ma per fortuna Stancampiano continua a non correre pericoli, complice anche una prova difensiva di tutto rispetto del duo Sosa- Marie Sainte. 
L'arbitraggio di Cherchi di Carbonia scontenta tutti, lasciando correre troppo e incattivendo la gara, come quando grazia il giocatore dell'AlbinoLeffe Giorgione per un fallo di reazione su Piccoli. E' solo giallo per il 17 dell'AlbinoLeffe. 
GIrandola di sostituzioni per gli ospiti, che si fanno sempre più minacciosi, ma è il Livorno che ha le occasioni migliori con un cross di Pallecchi che, complice il vento, per poco non  inganna Savini. 
Il finale è una vera sofferenza: Dal Canto mette in campo Pecchia per Bussaglia e l'AlbinoLeffe continua a premere, ma non è la giornata di Manconi oggi che viene tenuto bene da Sosa e da un Marie-Sainte alla sua migliore prestazione con la maglia amaranto. 
C'è tempo per un colpo di testa di Manconi ampiamente a lato e un tiro di Piccoli, neoentrato tra i seriani, anch'esso che manca di tanto lo specchio della porta.
Recupero extralarge, dovuto anche ad un infortunio dello stesso arbitro che ha fermato il gioco per diversi minuti, ed è Pallecchi che scalda le mani al portiere seriano con una bella girata parata a terra da Savini. 
Finisce così, il Livorno torna alla vittoria dopo 4 gare e prova a rimettersi in corsa per la salvezza. 


IL TABELLINO


LIVORNO (3-5-2): Stancampiano; Marie Sainte, Sosa, Morelli; Parisi, Haoudi, Bussaglia (Pecchia 40' st), Piccoli, Gemignani; Canessa, Braken (Pallecchi 2' pt). Panchina Matysiak, Neri; Deverlan, Irace, Cremonini, Caia Allenatore Dal Canto
 

ALBINOLEFFE (3-5-2): Savini; Canestrelli, Mondonico, Gusu; Petrungaro, Gelli, Nichetti (Piccoli 29' st), Giorgione, Tomaselli (Riva 29' st); Gabbianelli (Galeandro 14' st), Manconi. Panchina Caruso, Paganessi, Miculi, Cori, Berbenni, Ghezzi Allenatore Zaffaroni

Arbitro Cherchi di Carbonia

Marcatori Morelli (L) 24' pt

Note: partita condizionata dal forte vento. Ammoniti Morelli (L) Parisi (L) Mondonico (A) Giorgione (A) Petrungaro (A) Recuperi 1' pt, 6' st.