Tre croci, una testa di maiale e frasi contro Spinelli, Cerea e Carrano

21.10.2020 11:29 di Anna Viola   Vedi letture
Tre croci, una testa di maiale e frasi contro Spinelli, Cerea e Carrano

Livorno - Un episodio a dir poco incredibile è accaduto in nottata a Livorno. Degli ignoti sono entrati all'interno dello stadio comunale Picchi e hanno messo tre croci in mezzo al campo di gioco apponendo, sotto ad esse, i nomi di Spinelli, del gruppo Carrano e della banca Cerea. Sotto la croce situata in mezzo alle altre, “dedicata” al gruppo Carrano, che è entrato appena ieri nella compagine societaria del Livorno calcio, è stata lasciata anche una testa di maiale. Sullo sfondo, alla recinzione in plexiglass che separa il campo dalla gradinata centrale, è stato appeso uno striscione con scritto “pagherete caro, pagherete tutto”.

A denunciare il fatto ai Carabinieri, subito intervenuti, è stato il personale di servizio allo stadio che questa mattina, mercoledì 21 ottobre, ha fatto la macabra scoperta e ha chiamato il 112. E' evidente che qualcuno si è introdotto nell'impianto sportivo nel corso della notte appendendo lo striscione e piantando le tre croci in campo e sistemando una testa di maiale sotto una di esse.

I Carabinieri, secondo quanto si apprende, si sono già attivati nello svolgimento delle indagini.