Trapani-Livorno, le pagelle degli Amaranto

04.07.2020 01:16 di Carlo Grandi   Vedi letture
Trapani-Livorno, le pagelle degli Amaranto

Livorno - Un Livorno tutto sommato meno indecoroso di quanto si potesse pensare ha sfiorato il colpaccio in quel di Trapani, perdendo a causa delle solite disattenzioni difensive e per la solità fragilità mentale che è il consueto leit-motiv di questa disgraziata stagione. 
In vantaggio a pochi minuti dalla fine grazie alla prodezza di Murilo, in 2 minuti si fa superare dai padroni di casa che sfruttano i limiti degli amaranto in area e vanno a segno con Pettinari e Dalmonte. 

Ma queste in dettaglio le pagelle degli amaranto:

PLIZZARI: Gravi colpe sul primo gol, quando il pallone colpito di testa da Pettinari di fatto gli passa sotto le gambe, poche colpe sul secondo gol. Per il resto prova a guidare una difesa traballante anche uscendo con buon tempismo sui tanti cross che il Trapani riesce a mettere in area. Voto 5,5.

BOBEN: Tanti, troppi svarioni dalla sua parte, dove Pettinari, Grillo e Scaglia fanno il bello e il cattivo tempo. Con mestiere se la cava sull'attaccante siciliano, ma rischia in un paio di occasioni di spianargli la strada con qualche disattenzione di troppo. Voto 5.

COPPOLA: Esordio dal primo minuto per il ragazzo scuola Torino, che mostra personalità e capacità di governare la difesa con autorità. Se il Trapani di fatto sfonda solo nel finale è in gran parte merito suo; annulla e bene Pettinari prima e Evacuo poi, non male per uno alla seconda presenza in B. Voto 6,5

BOGDAN: Bene venderlo prima possibile, fino a che riusciamo a prendere certe cifre. Incerto e discontinuo, gli basta un niente per andare in affanno e meno male che oggi non aveva fenomeni a giocargli contro. Voto 5,5

DEL PRATO: sulla sua fascia il Trapani spadroneggia, ma il ragazzo scuola atalanta fa quel che può e lo fa benino. Sulla coscienza però l'aver perso Dalmonte per il 2 a 1 del Trapani. Voto 5.

AWUA: Giganteggia a centrocampo, prima con Agazzi,poi con Luci. Il nigeriano si è preso il centrocampo del Livorno e ad un certo punto prova a fare tutto lui. Pecca di presunzione e ingenuità quando commette il fallo da cui scaturisce la punizione dell'1-1. Voto 5,5

(dal 94'. PALLECCHI- sv Entra per perdere tempo, il problema è che stavamo già perdendo.. a che pro un cambio del genere?) 

AGAZZI: Nel grigiore generale subisce l'aggressività e la fisicità del centrocampo trapanese, senza fare granchè. Esce alla fine del primo tempo. Voto 5,5. 
(dal 46'. LUCI: 
Con il capitano in campo il centrocampo amaranto di fatta passa tutto per i piedi di Awua e infatti dopo una ventina di minuti siamo già ai paletti e lì resteremo per il resto della gara. Voto 5)

SECK: Gioca perchè non ha rivali, ma andrebbe anche detto a onor del vero che ha ottime qualità, andrebbe solo disciplinato tatticamente. Qualche galoppata sulla fascia e dribbling di troppo, ma almeno si vede un esterno giocare da esterno... Voto 5,5

(dal 58' PORCINO: basta il nome, con lui il Livorno di fatto smette di spingere anche un minimo sulla fascia sinistra e si fa mettere ai paletti pure lì. Più di questo non può fare ormai lo sappiamo. Voto 4)

MAZZEO: Vederlo con la fascia di capitano è l'ennesima prova dell'ordine che c'è nello spogliatoio del Livorno. Però va detto che si muove bene, gioca e si propone e si vede un giocatore sicuramente migliore di quello indisponente ammirato nella prima parte di stagione. Provare a recuperarlo sarebbe un dovere, anche per l'ingaggio che percepisce e perchè questo i gol li faceva.... Voto 6. 

(dal 58' MURILO: entra e non fa niente di niente, pochi palloni toccati, insomma il solito giocatore evanescente. Poi però si inventa un gol che se lo avesse fatto Cristiano Ronaldo ce l'avrebbero fatto vedere in tutte le salse.. e allora ti chiedi come valorizzare un talento del genere; mandandolo in prestito a farsi le ossa, sperando che torni anche più maturo come uomo. Voto 7). 

BRAKEN: L'olandese gioca prima punta, abbiamo capito che non è il suo ruolo, ma non c'è di meglio visto che Ferrari ci ha salutato. Non tiene un pallone nemmeno per sbaglio, anzi si innervosisce e rischia il rosso in un paio di circostanze. L'olandese che non vola. Voto 4,5

MARSURA: Gioca due partite dal 46' e spacca la partita facendo vedere le sue qualità, gioca altre due dal 1' e sparisce dal campo senza incidere, anche perchè alla terza finta i difensori hanno già capito con chi hanno a che fare e lo cancellano dal campo con le buone o con le cattive. Uno di quei giocatori che con una chioccia alle spalle potrebbe rappresentare il futuro del Livorno. Voto 5.

(dal 74' RUGGIERO: Entra nel finale, travolto un po' dal pressing del Trapani e un po' dalla solita frenesia del Livorno. Voto 5,5).

FILIPPINI: Lui e Balleri allenano gratis, e questo già basta a garantirgli la sufficienza qualunque cosa facciano. Cambi da rivedere, Mazzeo meritava forse di stare in campo un po' di più,ma alla fine indovina Murilo, e perchè mettere Pallecchi al 94? Mi viene solo da pensare al loro sconforto nel vedere l'attuale rosa del Livorno e pensare che anche a quasi 50 anni  entrambi in campo farebbero un figurone. Voto 6.

TRAPANI: Carnesecchi 5; Pirrello 6; Bongiorno 6; Scognamillo 6,5; Kupisz 5; Colpani 6,5 (dal 65' Dalmonte 7,5); Coulibaly 5,5 (dal 65' Odjer 5.5); Grillo 5 (dall' 85' Scaglia 7); Taugourdeau 5 (dall'85' Luperini sv); Pettinari 6,5; Piszczek 5 (dal 57' Evacuo 5.5).