Spinelli ad Amaranta Tv: "Pronti a lasciare lo stato patrimoniale a zero"

03.05.2021 12:18 di Anna Viola   Vedi letture
Spinelli ad Amaranta Tv: "Pronti a lasciare lo stato patrimoniale a zero"

Livorno – “Se Favilla versa due milioni e mezzo e porta un assegno da notaio, io mi impegno verso tutti gli azionisti che conosco a fare in modo che si lasci una situazione patrimoniale a zero, senza una lira di debito”.

Lo ha affermato, intervenendo alla trasmissione “Dallo studio allo stadio” in onda sui social di Amaranta Tv ieri sera, domenica 2 maggio, l’ex presidente del Livorno, Aldo Spinelli, intervistato da Marco Ceccarini, che ha chiesto all’ex patron un parere sulle affermazioni fatte in esclusiva proprio ad Amaranta.it dall’imprenditore milanese Franco Favilla, che ha confermato l’interesse a prelevare il Livorno anche in Serie D.

“Se porta un assegno irrevocabile da un notaio, ripeto, io mi impegno a lasciare una situazione a zero”, ha detto ancora Spinelli. “Tutto quello che manca lo mettiamo noi. Se invece c’è n’è in più, lo prendiamo noi”.

“Non so cosa hanno fatto in questo anno di gestione”, ha detto ancora Spinelli. “Io ho lasciato trentatré giocatori che ora giocano tutti in squadre prime o seconde nei rispettive campionati. Non so come hanno gestito la società in questi ultimi mesi”. E ancora: “L’importante è che si sia salvaguardato il diritto sportivo. Adesso chi rimane deve ripartire da zero, con gente seria, senza voli pindarici”.

“Per quanto riguarda l’esito del campionato, siamo tutti dispiaciuti”, ha concluso Spinelli. “La situazione che si è venuta a creare penalizza tutti e in particolare chi ci ha messo tanti e tanti soldi come il sottoscritto”.