Sala stampa. Sottil: “Troppa paura, adesso padroni del nostro destino”

27.07.2020 23:47 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
Sala stampa. Sottil: “Troppa paura, adesso padroni del nostro destino”

Pescara – Il grande ex della partita di stasera, il tecnico del Pescara Andrea Sottil (alla guida del Livorno che centrò il ritorno tra i cadetti due stagioni fa) ha analizzato così la sofferta – ma fondamentale – vittoria della squadra abruzzese sugli amaranto: “Il Livorno è retrocesso ma non mi pare che abbia perso 7-1 tutte le partite. Una squadra che conosce già il suo destino non ha niente da perdere, e avere la testa libera poteva rendere l'avversario di stasera molto temibile anche perché ha comunque giocatori pericolosi come Murilo che conosco bene in grado di far male”.

“Noi possiamo e dobbiamo fare meglio – ha spiegato Sottil ai giornalisti in collegamento streaming - non siamo stati spumeggianti, è evidente. Queste sono partite particolari dove è importante sbloccare il risultato trovando il gol e più passa il tempo, più si fa difficile, soprattutto dal punto di vista mentale. Potevamo trovare la rete già nel primo tempo con Clemenza ma dobbiamo toglierci questo paura, questo 'braccino', perché a Verona con il Chievo ci giochiamo la salvezza. Spero che questa vittoria ci possa dare una boccata di autostima. Siamo padroni del nostro destino. Non è poco”.