Qui Como. Gattuso: “A Livorno per vincere”

17.04.2021 16:59 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
Qui Como. Gattuso: “A Livorno per vincere”
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Como – Volata finale con vista Serie B per il Como, capolista del girone, ma tutt'altro che squadra salda al comando. Dopo il deludente pari interno contro il Grosseto nel recupero di Olbia gli azzurri sono stati travolti dai sardi con un 3-0 che non ammette repliche. Il vantaggio sull'Alessandria adesso è di un solo punto e anche la Pro Vercelli (che ha una partita in meno) è pronta a fare da terzo incomodo.

Per questo motivo il tecnico Giacomo Gattuso, in vista della decisiva trasferta di Livorno, ha provato a compattare l'ambiente: “C’è tanto dispiacere in questo momento, difficile e complicato – ha detto il tecnico ai microfoni del sito ufficiale del club - dobbiamo stringerci tra di noi perché solo così possiamo darci forza, lasciando subito alle spalle la partita di Olbia”.

“Da tempo – ha ammesso Gattuso - si vede che facciamo fatica a reggere le partite ogni tre giorni, non mancano mai il carattere la voglia e la grinta. Non abbiamo giocato come previsto perché sono mancate proprio le forze; resto convinto che abbiamo tutte le possibilità per raggiungere quello che è diventato ormai il nostro obiettivo”.

Sulla partita del 'Picchi': “Dobbiamo trovare la forza e tutto ciò che serve per vincere a Livorno. Siamo perfettamente consci dell’importanza del momento, l’orgoglio c’è da parte di tutto il gruppo, mancano pochissime partite e non si possono sbagliare, siamo tutti preparati e convinti di farcela. Dobbiamo capire come si arriva alle partite soprattutto sotto l’aspetto fisico, le energie mentali in queste partite le hai ma si fatica quando le gambe non rispondo alla mente. Le difficoltà maggiori le abbiamo avute quando abbiamo giocato ogni tre giorni, se analizziamo i secondi tempi abbiamo grossi cali fisici mentre la mente è sempre concentrata e sono le gambe a dover reagire, è questo che ci è un po’ mancato. Ma dobbiamo trovare energie e risorse, guardare la classifica deve farci tornare determinati compatti concreti e vogliosi per raggiungere l’obiettivo”.