Quarto tempo – Sei turni di patimenti

04.07.2020 16:47 di Emilio Guardavilla Twitter:    Vedi letture
Quarto tempo – Sei turni di patimenti

Trapani – L’agonia del Livorno potrebbe durare meno di una settimana ma i patimenti degli sportivi amaranto sono destinati a prolungarsi per altre sei lunghissime giornate. Quasi un mese di amarezza e di rimpianti, di sofferenza e di speranza, di delusione e di rabbia.

Nella partita di Trapani, la sintesi fedele ed esatta di una stagione da dimenticare. Partita inguardabile, il Livorno che segna un gol bello ma trovato, che gestisce il vantaggio cinque minuti di orologio e che viene rimontato in due minuti allo scadere del tempo regolamentare. Forse è per questo che la maggior parte del popolo amaranto vorrebbe addormentarsi e risvegliarsi intono alle ore 23 del 31 luglio 2020, quando la partita con l’Empoli farà calare il sipario su un campionato che definire deludente è un eufemismo che non ci possiamo permettere.

Il tempo dei bilanci è già finito da un bel pezzo. È già ora di fare mente locale e ricordarsi chi siamo. Quanto prima.

Trapani – Livorno: 2 – 1