Quarto tempo. Dilettanti allo sbaraglio. Una corrida

03.05.2021 14:10 di Emilio Guardavilla Twitter:    Vedi letture
Quarto tempo. Dilettanti allo sbaraglio. Una corrida
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Sarah Furnari/TuttoLegaPro.com

Livorno. Sarà proprio così per il Livorno Calcio, nella stagione calcistica 2021/2022. Come in quella trasmissione del compianto Corrado Mantoni che a fine secolo scorso ha deliziato l’italiano medio con le figure barbine di concorrenti improvvisati artisti dell’ultimo minuto. Tanti fischi e pochi applausi, tante pernacchie e poche standing ovation. Per dirla tutta, un po’ come quello che sarebbe successo quest’anno alle nostre partite, se le restrizioni anti pandemia non avessero tenuto il pubblico lontano dallo stadio, in casa e in trasferta.

Il dilettantismo è da oggi il nostro status sociale di società sportiva e quindi di dilettanti è giusto parlare. Ed è giusto parlare anche di sbaraglio perché, in via Indipendenza, tutto lascia pensare a una gestione che seguirà la linea degli ultimi due anni indecorosi. Una gestione all’insegna della scelleratezza più sfacciata dove nella scala dei valori della mission aziendale, la maglia amaranto è sempre stata relegata all’ultimo posto.

L’ultimo magnate che ha dichiarato apertamente di voler riportare il Livorno Calcio agli antichi fasti mette sul piatto due milioni e mezzo e tanti bei discorsi su un management oculato e lungimirante. Nel frattempo gli sportivi amaranto cominciano ad organizzarsi per seguire la squadra il prossimo anno. Quale emittente televisiva o piattaforma streaming trasmette le partite della Serie D? La Corrida di Corrado, dal 1968 al 1977, è andata in onda alla radio.

Livorno – Pro Sesto 0 : 2