Primavera 3. Vittoria del Livorno sull’Olbia in pieno recupero, 2 a 1

17.04.2021 20:03 di Stefano Borghini Twitter:    Vedi letture
Primavera 3. Vittoria del Livorno sull’Olbia in pieno recupero, 2 a 1
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico De Luca

Livorno – Rocambolesca vittoria dei i ragazzi di mister Cannarsa che hanno comunque il merito di averci creduto fino alla fine. Gli amaranto vogliosi di riscattare la sconfitta interna di sabato scorso contro la capolista Arezzo, partono subito forte costringendo l’Olbia a chiudersi nella propria metà campo. Dopo appena 80 secondi Poli offre un assist in area a Cremonini che solo davanti al portiere sardo calcia a lato. Al 9’ il terzino sinistro Bertelli viene atterrato in area ospite costringendo l’arbitro a decretare il rigore. Lo stesso Bertelli si incarica del tiro, ma il portiere Baroni intuisce e respinge. Al 12’ ancora Poli offre un assist in area per Cremonini, ma l’attaccante labronico calcia alto. Con il passare dei minuti il Livorno cala di rendimento così ne approfittano gli ospiti con azioni di ripartenza. Al 17’ una spettacolare rovesciata di Bah, non centra la porta. Al 26’ Bah spizzica di testa un’improvvisa verticalizzazione mettendo di fatto Di Paolo a tu per tu con il portiere amaranto Paci, il quale devia il tiro in calcio d’angolo. Nei secondi finali l’Olbia passa inaspettatamente in vantaggio. Azione sulla fascia sinistra, la palla sembra terminare in fallo laterale ed i giocatori in campo si fermano per la rimessa, ma l’assistente non ravvisa, così Giorgio si impossessa della sfera, entra in area trovando impreparata la difesa livornese, serve al centro per Bah, il quale devia in rete. Con il risultato di 0-1 termina il primo tempo. Nella ripresa il Livorno spinge ma trova difficoltà a superare la difesa sarda, sempre ben schierata. Ci pensa allora Dallai al 18’ con un tiro da fuori area a sorprendere il portiere ospite realizzando l’1-1. Nonostante la rete subita, l’Olbia mantiene un assetto difensivo, quindi è ancora il Livorno a proporsi in area avversaria. Al 32’ Murati in azione personale entra in area ma si vede neutralizzare il tiro dal portiere Barone. Al 40’ Cremonini di testa manda la palla in rete, ma l’arbitro ravvisa un fallo sul portiere. Quando ormai sembra che la partita termini in parità, in pieno recupero il Livorno realizza il goal vittoria. Il neo entrato Irace dalla lunga distanza calcia in area alla ricerca di un attaccante, sulla palla cerca di intervenire il portiere sardo il quale disturbato dalla mischia creatasi davanti non riesce a deviare la palla, che termina la sua corsa in fondo alla rete. Un goal fortunoso che regala i 3 punti al Livorno, il quale accorcia le distanze in classifica dall’Arezzo, che non va oltre il pari nella trasferta di Lucca.

LIVORNO: Paci, Cesaretti, Bertelli, Dallai (28’ st Irace), Salvadori, Guglielmi, Murati, Pulina, Poli, Cremonini, Campo (24’ st Lika). A disp.: Di Bonito, Boghean, Cartano, Arcuri, Scarfi, Pecchia, Sinani. All.: Cannarsa

OLBIA: Barone, Canu, Ragaglia, Pinna L., De Martas, Sanna, Scanu (11’ st Pinna G.), Giorgio, Bah (21’ st Glino), Di Paolo ( 47’ st Moro), Cossu. A disp.: Guerrieri, Fresu, Barracca, Pedoni, Moro, De Lillo. All.: Giandon

ARBITRO: Leoni Federico  sez. Pisa

RETI: 45’ Bah, 18’ st Dallai, 45’+1’ st Irace