Primavera 3. Il Livorno vince e convince, battuta la Carrarese 2 a 1

20.02.2021 18:55 di Stefano Borghini Twitter:    Vedi letture
Primavera 3. Il Livorno vince e convince, battuta la Carrarese 2 a 1
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Dario Fico/TuttoSalernitana.com

Livorno – I ragazzi di mister Cannarsa non risentono degli oltre 3 mesi di sospensione del campionato. Infatti, nella partita casalinga contro la Carrarese, gli amaranto si mostrano in buona forma,  giocando una gara determinata, costruendo molte occasioni da rete e ottenendo, seppur solo nel finale, la vittoria. Il forte vento condiziona il gioco in campo ed il Livorno fatica a prendere le misure agli avversari. Sono infatti gli ospiti ad avere la prima occasione per passare in vantaggio, al 3’ quando Petriccioli riceve a centro area ma calcia a lato. Dopo un po’ di studio e confusione a centrocampo, pian piano gli amaranto conquistano campo ed iniziano a rendersi insidiosi verso la porta ospite. Al 16’ Stringara serve all’altezza del dischetto di rigore Cremonini, il quale tira clamorosamente sopra la traversa. Al 19’ Stringara calcia a rete una respinta dei difensori carrarini, ma il portiere Gallina devia in angolo. Al 24’ Cremonini si invola in area, salta l’avversario e calcia forte in porta superando il portiere, ma centrando in pieno la traversa. Lo stesso attaccante labronico si rende insidioso in altre due circostanze, prima di testa e poi con un tiro da fuori area, trovando però l’opposizione del portiere ospite. Nel finale di tempo, prima Cartano sfiora il palo con un tiro teso e poi Murati calcia alto dalla distanza. Anche nel secondo tempo è la Carrarese ad avere la prima occasione, con un tiro dal limite dell’area di Berti Pagani respinto a terra dal portiere Paci. Il Livorno cresce con il passare dei minuti ed al 14’ su un lento retropassaggio di testa di un difensore carrarino, Cremonini anticipa il portiere in uscita e viene steso dallo stesso numero 1. L’arbitro decreta il calcio di rigore che lo stesso attaccante calcia, ma l’estremo difensore ospite blocca in due tempi. Grane occasione fallita per il Livorno che però non si scoraggia e nel giro di 10 minuti crea altre tre occasioni da rete. Al 18’ il neo entrato Campo, servito in area, calcia a lato indisturbato; al 20’ ancora Campo tira centrale da posizione invitante; al 28’ Murati solo davanti al portiere calcia alto. La Carrarese si ripresenta in area labronica al 29’ sugli sviluppi da calcio d’angolo, nel quale Smecca riceve sul secondo palo e da posizione ravvicinata tira e centra il palo. Scampato il pericolo il Livorno si riversa subito in attacco ed al 35’ trova il meritato vantaggio. Cremonini verticalizza in area, offrendo un assist per Poli, il quale solo davanti al portiere tira in diagonale e centra l’angolo basso. Il vantaggio non sazia i locali e 5 minuti più tardi su un’offensiva di Poli e Campo, il portiere Gallina atterra quest’ultimo, costringendo l’arbitro a fischiare il secondo rigore agli amaranto. Lo stesso campo si incarica della battuta e segna nell’angolo basso. Il direttore di gara decreta 4 minuti di recupero e solo nel finale la Carrarese accorcia le distanze con Petriccioli, su calcio di rigore assegnato  per un tocco di mano in area di un difensore livornese. Con questa vittoria il Livorno rimane in testa alla classifica a punteggio pieno, ma soprattutto conferma il proprio potenziale nel girone di appartenenza.

LIVORNO: Paci, Cesaretti, Bertelli, Guglielmi,Cartano,Stringara (31 st Poli), Murati, Pulina, Cremonini (42 st Salvadori), Irace, Pecchia (10 st Campo). A disp.: Di Bonito, Arcuri, Dallai, Pinto, Sadik, Scarfi, Sinani. All.: Cannarsa

CARRARESE: Gallina, Santochirico, Bonafede, Dell’Amico, Guelfi, Benassi, Berti Pagani, Biasci (13 st Dell’Amico), Petriccioli, Dell’Amico, Smecca (31 st Bonuccelli). A disp.: Tonetti, Tonelli, Castronovo, Di Nicola, Falanga. All.: Ficagna

RETI: 35 st Poli, 41’ st Campo su rig., 49’ st Petriccioli su rig.