Offese e commenti sull’alluvione, Salvetti: "Il Livorno pretenda indagini"

08.11.2020 19:43 di Chiara Lucchesi Twitter:    Vedi letture
Offese e commenti sull’alluvione, Salvetti: "Il Livorno pretenda indagini"
TUTTOmercatoWEB.com

Livorno - Oggi, domenica 8 novembre, durante la gara tra Alessandria e Livorno si è verificato un fatto che definire increscioso è il minimo.

La partita, come da norme anti Covid, si svolge a porte chiuse, ma come si sa alla presenza di giornalisti e addetti ai lavori. Ad un tratto si sentono in sottofondo alla telecronaca dei commenti su un giocatore del Livorno ( probabilmente Murilo) a sfondo razziale e un commento di cattivissimo gusto su Livorno, o meglio un riferimento assurdo all’alluvione che ha colpito la città nella notte tra il 9 e il 10 settembre 2017 e che ha strappato alla vita 9 persone. Il primo cittadino labronico, Luca Salvetti, ha rilasciato la nota che riportiamo qui di seguito.

“Seduto davanti alla tv per seguire Alessandria-Livorno, il telecronista che racconta la partita e sin dai primi minuti un fastidioso sottofondo di qualcuno, molto probabilmente in tribuna stampa, che se la prende con arbitro e giocatori livornesi.

Poi quello che non avrei mai voluto sentire, prima un “l’ha fatta il negro” rivolto forse a Murillo ed a seguire “non c’è l’alluvione qui”, con un chiaro riferimento alla tragedia del 2017 che nella nostra città ha provocato la morte di 9 persone.

Delle parole che Livorno non può accettare, gli autori devono essere rintracciati anche perché si trattava di partita a porte chiuse con la presenza solo di addetti ai lavori, steward, giornalisti e dirigenti.

Chiedo quindi al Livorno calcio di farsi interprete con la lega e le autorità competenti affinché avviino un indagine capace di individuare chi ha detto quelle frasi e all’Alessandria calcio, che ha la responsabilità di ciò che avviene all’interno dello stadio, di facilitare tale indagine.” Un fatto increscioso quando si dovrebbe solo parlare di calcio e per il quale speriamo vengano prese le giuste misure.