Navarra: "Squadra ad Olbia? Manderei qualcun altro all'Asinara"

13.10.2020 22:51 di Carlo Grandi   Vedi letture
Navarra: "Squadra ad Olbia? Manderei qualcun altro all'Asinara"

Livorno - Parole di fuoco quelle appena dette dal presidente Navarra alla stampa, dopo una giornata in cui di fatto la dirigenza ha ottenuto una proroga dei termini per depositare la fideiussione utile a formalizzare il mercato fatto nell'ultima sessione. 

Queste le sue parole rilasciate in esclusiva a TMW: «Di Banca Cerea non me ne frega nulla, sono stanco di storie e storielle che nemmeno a 15 anni facevo, non voglio più sentir parlare di nessuno, nemmeno di chi diceva di aiutarmi. Mi dispiace, ma non voglio veramente più parlare di loro. E’ già stata convocata l’assemblea, e domani farò quello che farebbe ogni presidente: porto i libri in tribunale, anche se sicuramente ce li avrà già portati qualche altra persona. Sono scaduti i termini, nessuno ha pagato, non c’è la fideiussione, Spinelli parla e basta: inutile poi si facciano tutti avanti tra un paio di giorni. Io ho deciso, e domani porterò tutto al tribunale, che poi accerterà di chi sono le colpe. Ma non rassegnerò le mie dimissioni. E non farà più il burattino di nessuno. E cosa va a fare la squadra a Olbia? Al mare? Non credo proprio vada. E a Olbia ci manderei qualcun’altro, anzi, lo manderei all’Asinara. Qui è finito tutto».

Parole forti che sembrano provenire da un presidente ignaro di quello che sta succedendo al momento nella sede della banca veronese, dove i soci sono riuniti alla ricerca di una soluzione per far arrivare la fideiussione in tempo utile a salvare la stagione.