Livorno-Cosenza, le pagelle degli Amaranto

15.02.2020 22:14 di Carlo Grandi   Vedi letture
Livorno-Cosenza, le pagelle degli Amaranto

Livorno - una debacle, una catastrofe, la gara che mette a tacere anche i più audaci tifosi che ancora credevano nella salvezza. Il Cosenza banchetta a Livorno segnando 3 gol in 11 minuti e poi amministrando la gara senza troppi affanni. Ci sarà ancora da vedere questo strazio sino a maggio, poi, per cortesi,tutti via,giocatori,allenatore e presidente. Voltare pagina è d'obbligo, anche se non dovesse essere serie C ma fallimento.

Ecco in dettaglio le pagelle degli amaranto.

Plizzari - poche colpe su due dei tre gol, respinge male sul primo, ma anche sul terzo fa quel che può trovandosi Bruccini solo davanti. Poi solite incertezze, e secondo tempo quasi da spettatore. Voto 5.

Del Prato - soffre il pressing alto del Cosenza e va in affanno, davanti lo si vede per una girata di poco a lato e poco più. Voto 5.

Bogdan - meno indeciso del solito,si vede che Silvestre accanto fa una certa differenza. Naufraga con la squadra dopo lo svantaggio ma non ha colpe sui gol. Voto 5,5.

Silvestre - il suo con Bogdan lo farebbe pure, tappa tante di quelle buche altrimenti staremmo qui a parlare di goleada del Cosenza. Incerto sul secondo gol,ma bravo pure quando chiude alla disperata su Baez evitando il quarto gol. Voto 5,5.

Porcino - Un disastro. Riesce nell'impresa di fare un fallo inutile sulla trequarti regalando una punizione al Cosenza e sulla stessa punizione perdersi Asencio in area che va a concludere due volte indisturbato per l'1 a 0. Sul terzo gol dov'era? Per non parlare del fatto che è costantemente puntato e saltato dai giocatori del Cosenza. Voto 4.

L. Rizzo - il Cosenza non è il Pordenone e ci mette grinta agonismo; surclassato da Kanoute e Bruccini lascia praterie ai giocatori rossoblu. Esce dopo un tempo, chissà se e quando lo rivedremo... Voto 4,5.

(Dal 46' Di Gennaro - la partita è già finita quando entra, in tempo per perdersi un paio di volte l'uomo in area e mostrare incertezza in fase di impostazione. Meno male c'è Silvestre a fare da balia. Voto 5.)

Luci - Anche lui subisce la verve e il peso del centrocampo del Cosenza, e il pressing alto lo manda in confusione. Festeggia le 300 partite in amaranto nel peggiore dei modi, ma la colpa è di chi pensa che possa ancora tirare la carretta ed essere il capitano e leader di questa squadra. Va in confusione sul secondo gol, poi nel secondo tempo si arrangia come può, ma la partita è già bell'e finita. Voto 4,5

Agazzi - l'unico che a livello agonistico tiene botta, ma è solo e in perenne affanno. Giusta l'ammonizione, protesta e il fiscalissimo Camplone lo espelle. Voto 5,5 

Murilo - impalpabile, si fa notare solo per l'intervento alla disperata sul terzo gol di Bruccini, e per una gomitata presa da Kanoute. Poco altro, esce per Brignola  Voto 4,5.

(Dal 56' Brignola - entra e si fa ammonire, poi anche lui viene inghiottito dalla mediocrità generale del Livorno. Voto 5.)

Marras - Siamo alle solite, l'unico che si danna l'anima, che prova a creare qualcosa, che da tutto fino al 93' quando gli altri sono già negli spogliatoi e lui va a pressare i centrali del Cosenza. Ripartire da lui, se vuole restare, ma è stato l'unico che sul campo si è meritato la serie B . Voto 6

Braken - in una partita sporca e cattiva lui e Murilo vengono cancellati dal campo, come il Livorno del resto. Infatti si fa notare per un paio di assist e un tiro fuori dello specchio. Impalpabile e sostituito dopo un tempo. Voto 5.

(dal 46' Ferrari - sa almeno fare a sportellate anche se può poco da solo davanti. Ci prova in un paio di occasioni, almeno mette in apprensione la retroguardia cosentina. Voto 5,5.

Breda - Squadra vuota leggera e senza carattere come il suo allenatore. In uno spareggio salvezza la grinta non dovrebbe mai mancare e invece basta un buon Cosenza che ringhia e pressa alto per mandare in tilt il Livorno. Giusto che sia chi ha costruito questo scempio a portare il Livorno in C. Voto 3.

Cosenza

Perina 6
D'Orazio 6,5
Idda 7
Anibal 6,5
Casasola 7
Sciaudone 7
Kanoute 7,5
(dall' 88' Prezioso sv)
Bruccini 7,5
Pierini 6
(Dal 71' Baez 5,5)
Asencio 8
Carretta 7
(Dal 90' Schiavi sv)