Le porte chiuse non fermano i tifosi amaranto

27.09.2020 17:30 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
Milano Amaranto a Gorgonzola
Milano Amaranto a Gorgonzola

Gorgonzola (MI) – Per loro, sempre presenti in casa e in trasferta, l'esordio in campionato in quel di Gorgonzola contro l'AlbinoLeffe è stato quasi come giocare in casa. Ma la normativa anti-Covid non fa sconti e così anche per loro le porte dello stadio locale sono rimaste chiuse. Stiamo parlando dei fedelissimi del club Milano Amaranto, presenti in riva alla Martesana per sostenere – da fuori – l'amata Vecchia Unione. Con l'apertura degli impianti a un accesso contingentato di spettatori (meno di mille) un tentativo per entrare è stato fatto ma i tempi ristretti non hanno permesso alla società seriana di aprire, neanche parzialmente, i cancelli. E così, ci si è dovuti arrangiare. Restando fuori. Ma lo sforzo non è stato vano. Il Livorno ha onorato l'impegno strappando un punto prezioso, vista la situazione societaria. E alla luce di quanto visto in campo probabilmente avrebbe anche meritato la vittoria. Gianni – anima storica del club – al termine della partita elogia mister Dal Canto: “Io ero decisamente pessimista ma quando ho letto la formazione ho cambiato idea, il mister ha schierato una formazione offensiva e la squadra avrebbe meritato decisamente di più”. Il Livorno ha pareggiato, ma ovunque si giochi i tifosi amaranto vincono sempre.