La presentazione. Livorno-Empoli, poi finalmente è finita

30.07.2020 18:00 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
La presentazione. Livorno-Empoli, poi finalmente è finita

Livorno – Fine di un'agonia. Il Livorno chiude la sua tormentata e maledetta stagione con il derby contro l'Empoli in una partita che solo qualche stagione fa consegnava agli amaranto l'ultima promozione in A grazie al gol di Paulinho. Sembra passata un'eternità, non sono neanche dieci anni. L'attualità invece è amarissima: retrocesso praticamente a Natale, il Livorno naviga a vista con un futuro societario incerto e una Serie C da affrontare tra mille incognite in un ambiente mai così disilluso e depresso.

La partita, di per sé, non ha molti spunti. L'Empoli reduce dalla clamorosa disfatta interna contro il Cosenza deve vincere a tutti i costi per sperare di agganciare in extremis il treno dei playoff. Un successo all'Ardenza potrebbe anche non bastare agli azzurri ma l'ultima giornata regala incroci abbastanza favorevoli alla squadra di Pasquale Marino: la Salernitana non avrà campo libero contro uno Spezia che deve difendere il terzo posto dall'assalto del Pordenone e soprattutto Frosinone-Pisa giocoforza toglierà punti a una diretta concorrente. L'obiettivo dunque è alla portata e l'Empoli, esattamente come il Crotone, cercherà di chiudere la pratica il prima possibile per poi guardare il telefonino e sperare.

Di fronte troverà un Livorno dimesso con molti ragazzini vogliosi di mettersi in mostra e carichi di entusiasmo accompagnati dai veterani “superstiti”. Un mix che ha messo paura al Crotone per una manciata di minuti e che per un tempo intero ha tenuto scacco a un Pescara in netta crisi. Fischio di inizio venerdì sera alle ore 21. Novanta minuti, poi finalmente sulla stagione 2019-20 si potrà mettere una pietra sopra. Tombale.