La presentazione. Contro l'Alessandria inizia l'era Amelia

03.03.2021 22:10 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
La presentazione. Contro l'Alessandria inizia l'era Amelia

Livorno – Il Livorno ha deciso di cambiare. L'esonero di Alessandro Dal Canto, che paga per colpe non sue e che merita un ringraziamento per quello che è riuscito a fare in condizioni a dir poco insopportabili, può segnare una svolta nella stagione del Livorno. Ribaltone che può scuotere un ambiente depresso o mazzata finale. Tutti ci auguriamo che sia la prima e, soprattutto, se lo augura Marco Amelia che è stato chiamato al capezzale amaranto per cercare quella che lo stesso nuovo tecnico ha definito “un'impresa”.

E l'esordio è di quelli tosti: nel posticipo del turno infrasettimanale all'Ardenza scende infatti l'Alessandria, una delle big di questo campionato. I Grigi, a dispetto di una rosa di primo livello, non sono riusciti a inserirsi nella lotta per la promozione diretta come da pronostico e stanno provando a scalare posizioni per giocarsi al meglio i playoff. Il successo contro la Carrarese ha fermato una serie di cinque gare consecutive senza vittorie (4 pari e un ko) che cominciava a preoccupare e, più in generale, per rimanere in tema di cambi in panchina, l'arrivo di Longo non sembra aver prodotto il cambio di passo auspicato.

Per quel che riguarda le formazioni il Livorno si presenta all'appuntamento con due assenze pesanti: Haoudi e l'ex Blondett, squalificati, non ci saranno. Da valutare le condizioni di Stancampiano, assente a Crema per un problema all'adduttore. Dal punto di vista tattico difficile pensare che Amelia possa subito cambiare qualcosa. Per sostituire gli assenti in difesa Deverlan dovrebbe essere favorito su Marie-Sainte mentre a centrocampo la linea con tutta probabilità sarà composta da Buglio, Bussaglia e dall'altro ex Castellano con Mazzarani al fianco del lituano Dubickas. Tra le file degli ospiti la partita vedrà il ritorno da avversario di Di Gennaro (perdita pesantissima per il reparto arretrato amaranto). In attacco ci sarà aria di derby con il tandem degli ex “pisani” Arrighini e Eusepi.

Fischio di inizio giovedì alle ore 15 (orario che grida vendetta e che la dice lunga della considerazione che la Lega Pro ha dei tifosi). Inizia l'era Amelia, lui che è stato protagonsta degli anni più belli, sa cosa merita questa piazza umiliata e offesa. Se riesce a trasmetterlo - almeno come atteggiamento - ai suoi giocatori potrebbe essere un buon inizio.