La presentazione. Contro l'Albinoleffe un Livorno di superstiti

22.01.2021 20:31 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
La presentazione. Contro l'Albinoleffe un Livorno di superstiti

Livorno – Salutati anche Di Gennaro, Maiorino e Mazzarani (con Sosa e Morelli con le valigie in mano) il Livorno, o meglio, quel che ne resta, sabato pomeriggio sfida l'AlbinoLeffe per la prima giornata di un girone di ritorno che si annuncia, e oggettivamente era difficile, molto più tormentato di quello di andata. Davvero impegnativo presentare una partita in queste condizioni. Eppure, nonostante tutto, il Livorno scenderà comunque in campo. E, si badi bene, non parte sconfitto. Il livello di questo campionato è tale che pure una squadra ridotta ai minimi termini come questa, pur partendo sfavorita contro tutti, può sempre giocarsi le proprie chance. O, almeno, questo è quello che ha detto la trasferta di Sesto San Giovanni della scorsa settimana. Fino a quando ci sono undici maglie amaranto, c'è speranza.

Rispetto alla bella prestazione del “Breda” Dal Canto recupera Bussaglia che ha smaltito i postumi dell'infortunio ma non Mazzeo, ancora fermo ai box. Non ci sarà neanche la rivelazione Nunziatini, bloccato da un affaticamento muscolare. Formazione dunque praticamente obbligata che, al netto dei sopracitati infortuni, ricalcherà quella che ha imposto al pari alla Pro Sesto.

L'avversario di turno è l'AlbinoLeffe, società giovane ma con un passato comunque glorioso. I seriani sono abbonati ai pareggi (ben cinque nelle ultime sette gare) e proprio in parità finì la partita di andata, quello dell'esordio in campionato. Sul “neutro” di Gorgonzola finì 0-0 e a leggere la formazione sembra passata un'eternità. I blucelesti, pur senza strafare, galleggiano in zona playoff e c'è da giurare che sognino il sacco di Ardenza per dare una scossa alle proprie ambizioni. Zaffaroni dovrebbe affidarsi al consolidato 352 con il capocannoniere del girone Manconi (10 gol per lui) a guidare l'attacco.

Fischio di inizio sabato pomeriggio alle ore 17.30. Si annuncia un tempo da lupi e il forte vento potrebbe influenzare non poco la gara. Per il Livorno non dovrebbe essere un problema, per gli amaranto ormai giocare in burrasca è un'abitudine.