Juve Stabia-Livorno, le pagelle degli Amaranto

26.06.2020 23:56 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Antonello Sammarco/Image Sport
Juve Stabia-Livorno, le pagelle degli Amaranto

Livorno - Un secondo tempo gagliardo e tosto del Livorno fa uscire il volto positivo di una squadra ormai condannata alla retrocessione in C, e permette agli amaranto di ottenere la seconda vittoria esterna consecutiva, che fa scollinare quota venti punti. 

Primo tempo contratto da parte di entrambe le squadre, con poche occasioni, che ha premiato le vespe, brave a trovare il vantaggio sfruttando l'abilità balistica di Calò. E questo è stato il refrain di tutto l'incontro per i padroni di casa, sempre pericolosi sulle palle alte dove gli amaranto sono sempre stati in affanno. 
Il Livorno invece ha svoltato con il cambio di modulo; l'ingresso di Marsura ha dato profondità alla squadra, e forse la strigliata del mister nell'intervallo e la forza dei nervi distesi ha permesso al Livorno di segnare 3 gol, riprendendo prima il risultato e poi piazzando la stoccata decisiva nel finale.

Queste in dettaglio le pagelle degli amaranto.

PLIZZARI : beffato dal tiro-cross di Calò, anche incerto all'inizio: poi si riprende e dà sicurezza ad una retroguardia traballante dominando nella sua area piccola. Poche colpe sul secondo gol. Voto 6,5

BOBEN: partita di sostanza in difesa, con le pecche sulle palle alte dove puntualmente i giocatori stabiesi dominano. Decide la gara nel finale con una incursione offensiva e regala una vittoria che dà un senso a questo finale di campionato.  Voto 7

BOGDAN : in difficoltà su Forte prima e su Cissè poi, nelle uniche occasioni in cui la Juve Stabia riesce a rendersi pericolosa. Voto 6-

DEL PRATO : schierato in difesa al posto di Di Gennaro, non sfigura, anzi,mostra la sua duttilità tattica. Nel secondo tempo torna sulla fascia ed è una spina nel fianco per gli stabiesi. Magistrale la sua triangolazione con Marras per il 2 a 1 amaranto. Voto 6,5

RUGGIERO : Il migliore del Livorno nel primo tempo, propositivo, efficace, paga solo lo scarso impiego. Nel secondo tempo esce, sacrificato per provare il tutto per tutto. Voto 6,5

(dal 46' MARSURA : questo è il giocatore che ci aspettiamo; se entra a partita in corso cambia a gara. Non lo prendono mai, libera spazi e crea pericoli a ripetizione,gli manca solo il gol...Voto 7)

AGAZZI : primo tempo sopra la media nel grigiore generale. Nel secondo è tarantolato: recupera,si propone, fa diga e irrompe in area stabiese con apparente facilità. Segna un gol da raccontare ai nipoti. Voto 8

LUCI : il meno appariscente ma il più concreto, oggi aveva dei brutti clienti, ma ha saputo farsi valere e se il centrocampo della Juve Stabia non ha inciso è anche merito del capitano. Voto 7

AWUA : Avea davanti un bruttissimo cliente come Addae.lo disinnesca e sfodera la sua solita dose di qualità/quantità. Il Livorno deve gran parte della sua vittoria al dominio in mezzo al campo. Voto 6,5

(dall'89' Morelli sv.)

SECK: corsa a volontà, poca disciplina tattica,ma doti importanti. D'altronde fosse stato pronto non sarebbe venuto qui... ma fondamentale per l'equilibrio di questa squadra. Voto 6

(dal 55' PORCINO. Entra e il Livorno ribalta la partita,ma ci pensa lui con uno dei suoi soliti falli scellerati e incomprensibili a prendersi l'ennesimo rosso e rimetterla sul bianrio stabiese. Per fortuna pure di là Ricci si fa espellere e alla fine il Livorno la vince. La risposta a chi si chiede perchè gioca Seck. Voto 3)

MARRAS: Un monumento all'ultimo baluardo. Forse l'unico a credere di ribaltarla suona la carica nel secondo tempo, e la squadra lo segue. Diventa imprendibile e segna di rapina il 2 a 1 amaranto dopo una bella triangolazione con Del Prato. Esce sfinito,quanto lo vorremmo vedere qui anche l'anno prossimo come uomo da cui ricostuire la risalita... Voto 8.

FERRARI: Il centravanti di cui il Livorno ha bisogno, con due esterni diventa pericoloso lui e il Livorno si alza di 20 metri .Fa a botte come si deve con i centrali e la rimonta è anche merito suo. Voto 6,5

(dal 55' BRAKEN: meno appariscente dell'argentino, ma si sacrifica pure in un ruolo non suo. Con lui in campo arrivano i gol, poi però non riesce a tenere palla come si richiederebbe ad un attaccante. Voto 6).

all. FILIPPINI: Cosa gli abbia detto nello spogliatoio tra il primo e il secondo tempo non lo sappiamo, ma resuscitare una squadra che sembrava apatica ha del miracoloso. La sua grinta trasmessa ai ragazzi, forse avremmo dovuto affidargli la panchina prima... Voto 8

Juve Stabia: Provedel 5,5; Fazio 5;Troest 5,5 (dal 78' Rossi sv); Allievi 5,5; Ricci 4; Addae 5;Calò 6,5; Calvano 5,5 (dal 59' Canotto 5); Bifulco 5 (dal 65' Elia 5,5); Forte 5; Cissè 6: