Il Crotone cala la manita e vola in A. Il Livorno dura mezz'ora (1 a 5)

24.07.2020 20:53 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
Il Crotone cala la manita e vola in A. Il Livorno dura mezz'ora (1 a 5)

Livorno – Pesante umiliazione per il Livorno che al “Picchi” subisce un sonoro 1-5 dal Crotone che con questo successo festeggia – de facto (in linea puramente teorica la differenza reti mantiene aperto il discorso per lo Spezia) - la promozione diretta in Serie A. E dire che la gara, almeno in avvio, è stata tutt'altro che chiusa.

Il Crotone parte forte con il piglio di chi vuole chiudere presto la pratica: sulla punizione di Barberis è bravo Ricci mentre sul colpo di testa di Zanellato è il palo a salvare il portierino amaranto. Ma la prima vera fiammata è del Livorno: il nervosismo gioca un brutto scherzo a Molina e Marrone che regalano palla a Trovato che ne approfitta siglando, tra lo stupore generale, il gol del vantaggio. La rete subìta scuote i calabresi che sbandano paurosamente e il Livorno per poco non ne approfitta. Trovato, ancora lui, direttamente da calcio d'angolo per poco non beffa Cordaz che si salva con l'aiuto della traversa. È la sliding doors su cui gira la partita perché i rossoblu si riorganizzano e in meno di dieci minuti dal 30' al 39' ribaltano completamente la partita con le reti di Zanellato (30') lesto a raccogliere una corta respinta di Ricci, Simy (34') bravo a concretizzare uno spunto dell'imprendibile Messias e Gerbo (39') che approfitta di un'indecisione della difesa amaranto e insacca con un gran bel tiro all'incrocio.

Nella ripresa il Crotone spegne subito sul nascere qualsiasi velleità amaranto di rimonta segnando altri due gol in apertura di tempo: Molina è bravo a riprendere un'altra corta respinta di Ricci e poi è ancora Simy, stavolta su rigore, a calare la manita. Una doppietta che consente all'attaccante nigeriano di salire a quota 20 e issarsi in vetta alla classifica dei marcatori. La partita praticamente finisce qui. I rossoblu non infieriscono, il Livorno pensa solo a non subire un passivo peggiore. A fine gara la festa è del Crotone per gli amaranto l'ennesima sconfitta: adesso sono 25, di cui 13 in casa. Numeri che parlano da soli.

LIVORNO - CROTONE 1-5

Livorno (3-5-2): Ricci; Marie-Sainte, Boben, Bogdan (Pecchia 1'st); Morelli, Trovato (Nunziatini 23' st), Bellandi (Ruggiero 1'st), Awua, Fremura (Porcino 10' st); Murilo, Pallecchi (Haoudi 31' st). Panchina Neri, Plizzari, Petri, Seck, Luci, Agazzi, Braken Allenatore Filippini

Crotone(3-5-2): Cordaz; Cuomo, Marrone, Golemic; Jankovic (Maxi Lopez 17' st), Gerbo (Crociata 15' st), Barberis (Gomelet 17' st), Zanellato, Molina (Mazzotta 15' st); Simy, Messias (Mustacchio 15' st). Panchina Festa, Gigliotti, Spolli, Rodio, Benali, Bellodi, , Evans Allenatore Stroppa

Arbitro Camplone di Pescara

Marcatori Trovato (L) 12' pt Zanellato (C) 30' pt Simy (C) 34' pt Gerbo (C) 39' pt Molina (C) 10' st Simy (C) rig 14' st

Note Gara disputata a porte chiuse. Ammonito Fremura (L) Recuperi 4' e 2'. Angoli 4 a 2 per il Crotone