Il covid si porta via Mario Lenti, decano dei tifosi amaranto

20.01.2021 12:14 di Carlo Grandi   Vedi letture
Il covid si porta via Mario Lenti, decano dei tifosi amaranto

Livorno - Una notizia che non avremmo voluto dare: uno dei volti più noti della tifoseria amaranto, Mario Lenti, si è spento nella giornata di ieri all'età di 97 anni. Era stato ricoverato il 3 gennaio all'ospedale di Livorno a causa di uno scompenso cardiaco, ma poi ha contratto il Covid e il New Delhi in reparto e dopo una lotta durata 15 giorni non ce l'ha fatta.

Tutti noi ricordiamo Mario come presidente e fondatore della società sportiva Campanile, e dell'omonimo club amaranto il cui vessillo è stato portato con orgoglio in tutta Italia e in Europa.
Una persona equilibrata, un amore viscerale per la maglia che lo ha sempre portato ad essere ottimista anche nei periodi più bui; un tifoso di una Livorno che non c'è più, che nel dopoguerra ricostruiva una città distrutta, rimboccandosi le maniche tra mille difficoltà. Emigrò anche in Brasile per un certo periodo, dove fece i lavori più svariati, ma l'amore per la sua terra lo ha riportato a casa, dove ha condotto con successo una ben nota bancarella nel mercatino di piazza XX settembre fino alla pensione. 
Lucidissimo fino alla fine, era rimasto deluso dal pareggio di Sesto San Giovanni, ma nutriva la speranza che questi ragazzi ce l'avrebbero fatta a raggiungere la salvezza e che avrebbero mantenuto alto il vessillo amaranto. 

Tutta la redazione di amaranta si stringe al cordoglio per la scomparsa di uno dei portavoce della tifoseria amaranto, e fa le più sentite condoglianze alla famiglia, la figlia Cinzia e suo marito Riccardo e al nipote Simone.