Favilla pronto a modificare l'offerta per trovare l'intesa con Spinelli

16.05.2021 16:28 di Marco Ceccarini   Vedi letture
Favilla pronto a modificare l'offerta per trovare l'intesa con Spinelli

Livorno – Secondo informazioni raccolte da Amaranta.it, l’offerta avanzata dalla Seasif Holding di Franco Favilla è tutt’altro che archiviata e nei prossimi giorni dovrebbero esserci delle novità e quindi potenzialmente degli sviluppi.

La proposta avanzata lo scorso 23 aprile agli attuali soci del Livorno Calcio, che al momento non è stata accolta, consiste nella disponibilità, da parte della Seasif, di acquisire la totalità delle quote societarie del Livorno alla cifra simbolica di 25 mila euro, dato che il capitale sociale è ormai azzerato. Tuttavia, contestualmente al risanamento dei debiti da parte di Aldo Spinelli e degli altri soci, al di là dalla categoria di appartenenza della squadra, la Seasif si è detta disposta a ricapitalizzare il club con un importo minimo di 2 milioni e 500 mila euro destinati alla continuità aziendale e al rilancio della squadra con l’obiettivo di immettere nelle casse del Livorno, nel giro di due o tre anni, altri 6 o 7 milioni per programmare la risalita in categorie più consone al prestigio della squadra amaranto.

La Seasif Holding, contestualmente all’acquisizione, si è detta interessata anche all’ammodernamento dello stadio comunale Picchi o alla costruzione di un nuovo impianto per il calcio di proprietà del club. Questo, ovviamente, non riguarda la trattativa in senso stretto, dato che le decisioni sullo stadio non sono in capo al Livorno Calcio bensì al Comune di Livorno, ma l’interesse è stato esplicitato a dimostrazione delle buone intenzioni del gruppo multinazionale con sede a Cipro.

Quello che potrebbe adesso far mutare la posizione a Spinelli e agli altri soci, secondo le indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, è l’intenzione, da parte dell’imprenditore Favilla, di andare loro incontro per trovare una via d’uscita all’impasse che si è determinato. Non è da escludere che il gruppo subentrante possa proporre di condividere una parte dell’esposizione debitoria del Livorno Calcio.

Nell’intervista concessa in esclusiva lo scorso 2 maggio ad Amaranta.it, l’imprenditore milanese Favilla ha affermato che sua intenzione è rilanciare il grande progetto calcistico che ha contraddistinto gran parte dell’avventura societaria di Spinelli, riconoscendo così il valore dell’operato dell’imprenditore genovese alla luce dei risultati sportivi ottenuti nella prima parte della sua esperienza livornese con la conquista prima della Serie B e poi della Serie A con la partecipazione alla Coppa Uefa.

E’ infine da segnalare che, sempre secondo quanto si apprende, sarebbe allo studio di Favilla e del suo staff, qualora la Seasif dovesse acquisire il Livorno, l’individuazione di un modo per far partecipare i tifosi alla gestione del club di via Indipendenza, partendo dal presupposto che, se la gestione economica appartiene alla compagine societaria, la tradizione sportiva e il valore della maglia appartengono alla comunità dei tifosi.