Esclusiva. Heller: "Il Livorno farà ricorso, le regole sono cambiate in corsa"

23.03.2021 22:40 di Marco Ceccarini   Vedi letture
Esclusiva. Heller: "Il Livorno farà ricorso, le regole sono cambiate in corsa"

Livorno – “Oggi è stata emessa una sentenza, anche legittima, che però cozza con il principio in base al quale, alla luce del cambiamento delle regole, sarebbe stato quantomeno auspicabile che i punti di penalizzazione fossero stati comminati per la prossima stagione e non per questa, fermo restando che se in una situazione in corso, come quella delle difficoltà economiche dei club di Serie C alla luce del covid, interviene una nuova disposizione, più favorevole, questa dovrebbe essere applicata anche alle situazioni già esistenti. Anche per questo faremo ricorso verso la sentenza odierna del Tribunale federale nella speranza di poter affermare quello che riteniamo essere un principio di giustizia”.

Lo ha affermato, in esclusiva ad Amaranta.it, il presidente del Livorno, Giorgio Heller, annunciando il ricorso contro i tre punti di penalizzazione inflitti quest’oggi dal Tribunale federale nazionale, sezione Disciplinare, al club di via Indipendenza per alcune irregolarità nei pagamenti della seconda tranche degli emolumenti e delle scadenze fiscali relative alle mensilità di giugno, luglio ed agosto 2020.

“Per irregolarità dei pagamenti di quegli stessi mesi abbiamo già avuto cinque punti di penalizzazione. Che il Livorno sia l’unico club di Serie C a pagare in questa stagione per responsabilità che certamente ha, ma che sono comuni a quelle di diverse altre società che penalizzazioni non avranno in quanto nel frattempo sono state cambiate le regole del gioco, ci amareggia non poco”, ha precisato il presidente Heller.

Al di là dei giudizi che si possono dare sull’operato dell’attuale società del Livorno, e in particolare dei soci che detengono le quote e quindi la proprietà del club, rimane oggettivamente difficile comprendere come e perché la squadra amaranto sia stata e sia penalizzata nel corso di questo campionato per irregolarità che, se fatte in modo identico per le mensilità da settembre compreso in poi, non comportano nessuna penalizzazione. E questo, detto per inciso, perché la Figc, nelle more dei procedimenti a carico del Livorno, ha spostato le scadenze fiscali prima al 16 febbraio e poi al 31 maggio.