E' scomparso Romoletto Graziani, idolo amaranto degli anni Settanta

07.04.2021 16:44 di Marco Ceccarini   Vedi letture
E' scomparso Romoletto Graziani, idolo amaranto degli anni Settanta

Livorno – E’ scomparso a Roma nella giornata di ieri, martedì 6 aprile, l’ex attaccante amaranto Bruno Graziani, detto Romoletto, indimenticato centravanti ed ala sinistra degli anni Settanta. Era nato a Roma il 25 agosto 1943. Non aveva ancora dunque compiuto 78 anni.

Formatosi nelle giovanili della Lazio, iniziò la carriera professionistica nella Salernitana per poi passare al Frosinone, al Prato e al Vigevano, da dove il presidente del Livorno, Corasco Martelli, lo prelevò nell’estate 1974 e dove è rimasto fino al giugno 1977 dopo aver segnato decine di reti ed essere divenuto l’idolo della tifoseria amaranto. Venne poi ceduto al Gallipoli e da qui alla Juve Stabia. Si ritirò dall’attività agonistica nel 1980 per dedicarsi all’insegnamento del calcio nei settori giovanili a Roma e nel Lazio.

Romoletto Graziani, come veniva chiamato a Livorno, è stato uno dei più prolifici attaccanti italiani della Serie C degli anni Settanta. Non particolarmente alto, aveva un grande stacco di testa ed aveva il vezzo di portare i calzettoni abbassati, come molti giocatori della sua epoca. Nel Livorno ha disputato 100 gare ufficiali segnando 46 gol, quasi una rete ogni due partite. A Livorno aveva mantenuto amicizie ed era molto stimato.

Alla famiglia Graziani giungano le condoglianze della redazione di Amaranta.it.