Dal Canto: “Consapevoli dei problemi, salvezza unico obiettivo”

28.11.2020 18:48 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
Dal Canto: “Consapevoli dei problemi, salvezza unico obiettivo”
© foto di Matteo Gribaudi/Image Sport

Livorno - “Il nostro unico obiettivo unico è la salvezza, ed è a quella che noi dobbiamo puntare. Conosciamo i problemi che ci sono, ma abbiamo le qualità per raggiungere il nostro traguardo. Dobbiamo fare in modo che sul campo tutto vada avanti nel miglior modo possibile: vincendo le partite”. Pensieri e parole di mister Alessandro Dal Canto che, nel presentare la gara di domenica contro il Pontedera ribadisce che, in vista della penalizzazione incombente, l'unico obiettivo di questa squadra può e deve essere solo il mantenimento della categoria.

“Le squadre che sono in zona retrocessione – ha spiegato mister Dal Canto - sono tutte abituate a lottare per la salvezza. Noi ci dobbiamo calare in una realtà alla quale non eravamo abituati. Con i problemi che abbiamo, non riesco ad inserire la nostra squadra in una graduatoria delle pericolanti. L’aspetto tecnico esiste ma, attualmente, incidono molto fattori esterni senza i quali, probabilmente, avremmo potuto fare qualcosa in più. Ma non ho percezione certa di quanto in più. Oggi ci troviamo a fare i conti con la permanenza in categoria, perché poi incorreremo in penalità delle quali ancora non conosciamo l’entità. Il girone di ritorno, poi, sarà peggio di quello di andata. I punti saranno sempre più pesanti e l’approccio agli incontri potrebbe essere difficile perché sulla carta non avremmo dovuto giocare per questo obiettivo”.

“Dobbiamo cercare di non far precipitare la situazione nella parte sportiva – ha spiegato il mister in riferimento alle note vicissitudini societarie - oltre tutti i problemi che stiamo vivendo, dentro ognuno di noi c’è dell’orgoglio e dell’amor proprio che ci spingono a fare al meglio la nostra professione”.

Sulla partita di domenica: “Su Bussaglia e Haoudi dal primo minuto ci sto pensando. Vedremo. Il Pontedera è abituato a questo tipo di campionato. Ha una sua quadratura tattica ben definita, sarà un’altra gara non facile”.

Infine una battuta sul grande male che sta affliggendo il Livorno in questo avvio di torneo, ovvero i gol incassati nel finale: “Non penso che sia sfortuna. Se per cinque o sei volte abbiamo preso gol negli ultimi minuti, abbiamo una problematica. Stiamo provando mettere a posto le cose, ma non è facile trovare la soluzione. Senza i gol nel finale avremmo almeno cinque in punti in più. Dobbiamo fare meglio”.