Amaranto, per la riammissione tutto dipende dal Consiglio del 9 giugno

07.06.2021 23:14 di Marco Ceccarini   Vedi letture
Amaranto, per la riammissione tutto dipende dal Consiglio del 9 giugno
TUTTOmercatoWEB.com

Livorno - Secondo quanto risulta ad Amaranta.it, le possibilità che il Livorno venga riammesso al campionato di Serie C non sono affatto inesistenti. Occorre, naturalmente, che alcuni club non si iscrivano alla C, ma al momento sono diverse le società che sembrano non avere i requisiti economici necessari per iscriversi al campionato organizzato dalla Lega Pro. In più dipenderà dalle decisioni che verranno prese dal Consiglio federale che si svolgerà dopodomani, mercoledì 9 giugno, in merito alle Noif, le norme organizzative interne alla Figc.

Il 9 giugno, in occasione della definizione delle Noif, dovrebbero essere modificate sia le condizioni per le iscrizioni ai vari campionati che le condizioni per essere ammessi o ripescati. La riammissione, detto per inciso, viene effettuata quando un club avente diritto all'iscrizione rinuncia. Il ripescaggio, invece, viene messo in atto quando una domanda di iscrizione viene bocciata. Nel caso delle riammissioni, secondo quanto si apprende, potrebbe non aver valore l'aver subito delle penalizzazioni nella stagione appena conclusa. Se così sarà, nella relativa graduatoria di merito, grazie ai molti campionati disputati in Serie A e B, il Livorno sarebbe tra le primissime ad aver diritto alla riammissione. Oltretutto due delle nove società retrocesse, Fano e Bisceglie, sarebbero fuori dai giochi perché di recente hanno già usufruito di tale misura. Ma ripetiamo: tutto dipenderà dal Consiglio federale.

Salta agli occhi come, al di là dell'eventuale riammissione, il Livorno abbia in ogni caso bisogno di aprire una nuova fase della propria più che centenaria storia calcistica. E' del tutto evidente che l'attuale situazione, in un verso o nell'altro, va superata. La società amaranto, oltre che un'espressione sportiva, rappresenta anche un patrimonio storico e sociale della città di Livorno e come tale va salvaguardata.