Amaranto, fiori e un minuto di silenzio per Morosini e Graziani

18.04.2021 17:19 di Marco Ceccarini   Vedi letture
Amaranto, fiori e un minuto di silenzio per Morosini e Graziani
© foto di Amaranta.it

Livorno - Prima dell'inizio della partita tra Livorno e Como, subito dopo il riscaldamento effettuato dalle due squadre, l'allenatore del Livorno, Marco Amelia, e il capitano della squadra, Andrea Mazzarani, hanno deposto un mazzo di fiori sotto la gradinata Morosini, dove sono state esposte una gigantografia di Piermario Morosini e le maglie numero 25 dello stesso Morosini e 11 che abitualmente indossava Bruno Graziani detto Romoletto, per ricordare i due ex calciatori amaranto: il primo a nove anni dalla drammatica scomparsa avvenuta il 12 aprile 2012 allo stadio di Pescara durante una partita di campionato tra Pescara e Livorno e il secondo poiché deceduto lo scorso 6 aprile a Roma.

Prima dell'avvio della gara, inoltre, con le squadre schierate al centro del campo, l'arbitro Rutella di Enna ha fatto osservare un minuto di raccoglimento in memoria sempre di Graziani e Morosini.

In questo modo il Livorno ha dunque reso omaggio ai propri due ex calciatori dopo le polemiche dei giorni scorsi. Era infatti balzata agli occhi l'assenza del lutto al braccio della squadra amaranto, la scorsa domenica, 11 aprile, nella trasferta di Lucca. Non erano mancate, a tal proposito, le polemiche. Polemiche e critiche che si erano rinnovate mercoledì scorso, 14 aprile, quando in occasione del nono anniversario della scomparsa del giovane Morosini la società ha pubblicato il ricordo del giocatore nel pomeriggio, in concomitanza con l'orario della scomparsa, scelta che è stata interpretata da molti tifosi, quantomeno ad inizio giornata, come una dimenticanza sanata in corsa.

Dando per scontato che non è possibile rinnovare il lutto al braccio per il dramma che colpì il Livorno con la tragedia di Morosini, lutto che fu ovviamente indossato dai giocatori amaranto al momento opportuno, anche se bisogna dare atto alla società di via Indipendenza di avere ricordato i suoi due giocatori, dispiace dover constatare che per Graziani, un giocatore che con la maglia del Livorno ha segnato 46 reti in 100 gare di campionato, non è stata stata indossata la fascia nera dai giocatori amaranto.