Amaranto contestati, squadra e tecnico a confronto con i tifosi

05.10.2019 19:00 di Luca Aprea Twitter:    Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Amaranto contestati, squadra e tecnico a confronto con i tifosi

Livorno – E alla fine arrivò la contestazione. Le tre sconfitte consecutive iniziali, figlie di episodi, non avevano scalfito il rapporto tra squadra e tifoseria. Lo sfortunato pareggio di Cosenza al 93' dopo una partita dominata aveva lasciato amarezza ma anche applausi per la qualità del gioco. Il ko interno contro la Salernitana, immeritato, qualche mugugno lo aveva lasciato. Ma con l'harakiri di questo pomeriggio contro il Chievo, con il Livorno capace di farsi rimontare da 3-1 a 3-4 in 45', la misura è stata superata. Ed è esplosa la rabbia dei tifosi amaranto. Al termine della partita, sotto una selva di fischi da parte di tutto lo stadio, la Nord ha esortato i giocatori ad andare sotto la curva. E lì sono partiti i cori “Meritiamo di più” oltre al più classico invito a mostrare gli attributi.

Ma non è finita lì. Prima di scendere in sala stampa il mister amaranto è uscito sul piazzale antistante lo stadio insieme a Luci e ad altri giocatori per parlare con i tifosi furibondi assiepati fuori la cancellata. Inutile dire che il confronto è stato molto acceso con i tifosi che hanno chiesto di cambiare decisamente atteggiamento. A Livorno l'ambiente è bollente.