Agenti di mercato, Livorno terzo per le spese in Serie C

01.04.2021 13:32 di Ercole De Santi   Vedi letture
Agenti di mercato, Livorno terzo per le spese in Serie C
TUTTOmercatoWEB.com
© foto di Federico Gaetano/Tuttolegapro.com

Livorno – La Figc ha presentato un documento, riferito all’anno 2020, sulle spese sostenute dai club calcistici italiani per le commissioni degli agenti di mercato. Il documento riguarda anche le società di Serie C, per le quali il giro d’affari supera i 4 milioni di euro. I club di terza divisione che lo scorso anno hanno speso più sono il Novara, il Perugia e il Livorno. Il fatto che la società di via Indipendenza, nonostante la crisi iniziata proprio lo scorso anno, sia tra queste, sta a significare che, evidentemente, per lunga parte del medesimo anno solare non si avvertivano difficoltà di sorta. Va inoltre ricordato che il Livorno è stato fino a pochi mesi fa un club di Serie B con recenti trascorsi anche in Serie A.

Il Livorno, nel 2020, ha speso oltre 300 mila euro per le commissioni dei procuratori, più della Ternana, della Pro Vercelli e del Palermo. In testa c’è il Novara, anch’essa un po’ a sorpresa date le difficoltà poi incontrate dalla società piemontese, con oltre 400 mila euro. Al decimo posto, invece, vi è il Catanzaro con poco meno di 200 mila euro. Due sole sono le società che non hanno fornito i dati, Sambenedettese e Grosseto, mentre sono ben sette, ovvero Lecco, Matelica, Monopoli, Paganese, Pargolettese e Avignonese, i club che non hanno speso nemmeno un euro di commissioni.

Queste le prime dieci società di C con le relative spese in euro: Novara 407.229; Perugia 380.593; Livorno 309.464; Ternana 283.675; Triestina 268.552; Alessandria 220.070; Pro Vercelli 204.427; Palermo 203.990; Federalista 201.095; Catanzaro 195.649.