Seven. Il livornese Mori spicca nella Nazionale italiana

02.07.2018 23:16 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:   articolo letto 410 volte
Seven. Il livornese Mori spicca nella Nazionale italiana
Livorno - Si è concluso con un buon settimo posto l’avventura della Nazionale italiana Seven maschile al Grand Prix Series di Marcoussis, in Francia, seconda tappa dei tornei europei dedicati al rugby a sette targati Rugby Europe. L'evento si è svolto nelle giornate di sabato 30 giugno e domenica 1° luglio.
Dopo aver ottenuto il pass per i quarti di finale del torneo nella giornata di sabato, gli Azzurri nella prima partita della domenica sono stati superati per 24 a 0 dalla Germania. Nel secondo match, valido per la semifinale per il quinto posto, i padroni di casa della Francia hanno bissato il successo nel girone battendo gli Azzurri per 38 a 12. Nell'ultimo incontro del torneo, l'Italia si è presa la rivincita della sconfitta del sabato e ha battuto per 24 a 21 il Galles, conquistando così il settimo posto.
Tra i dodici azzurri protagonisti a Marcoussis, anche Federico Mori, il giovanissimo livornese, classe 2000, trequarti del Granducato Livorno.
Andy Vilk, responsabile tecnico della Nazionale italiana Seven maschile, ha convocato diciotto atleti per il raduno dell'Italseven di Roma, in programma da oggi, lunedì 2 luglio, a mercoledì4 luglio, in vista della terza tappa dei Gps Seven targati Rugby Europe in calendario ad Exeter, in Inghilterra, il prossimo weekend, 7 ed 8 luglio.
Gli Azzurri, rientrati nella capitale dopo la tappa di Marcoussis, si radunano presso l'impianto Roma no del Cpo Onesti.
Nella giornata di mercoledì 5 sarà ufficializzata la lista dei dodici atleti che partiranno per l'Inghilterra. Nell'elenco dei diciotto azzurri attivi nel raduno capitolino, figura ovviamente anche il nome di Mori.
Il Granducato Livorno è la franchigia, attiva nei campionati Under 18 e Under 16, nata nel 2015 grazie al lavoro sinergico tra le società cittadine dei Lions Amaranto e degli Etruschi. Alcuni atleti del Granducato sono tesserati, a livello di club, per i Lions, mentre altri, come Mori, lo sono per gli Etruschi.