Serie B. Il Livorno Rugby ingaggia cinque giocatori di spessore

04.09.2019 15:29 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:    Vedi letture
Serie B. Il Livorno Rugby ingaggia cinque giocatori di spessore

Livorno - Dentro la mischia del Livorno Rugby entra un personaggio molto noto al pubblico televisivo, anche per la sua partecipazione al programma Grande Fratello 12. Si tratta di Rudolf Mernone, terza linea romano, classe 1988. Al di là della curiosità extra-tecnica legata al suo passaggio nel mondo dello spettacolo, si tratta di un giocatore di esperienza e di sostanza, con un lungo trascorso anche nelle massime serie nazionali. A livello di serie B, Mernone può fare la differenza. Più in generale, il Livorno Rugby, con l’innesto di giocatori di spessore che andranno ad affiancare il proprio ‘nucleo storico’, punta a traguardi di primo piano nel campionato al via il prossimo 20 ottobre.

Nella giornata di apertura del torneo di B, girone 2, i biancoverdi di coach Michele Ceccherini ospiteranno la neo-promossa Imola. Sulla carta, le più attrezzate concorrenti per la lotta per la prima piazza (l’unica che consegna il biglietto di sola andata per il salto in A) saranno Centumcellae Civitavecchia e Florentia. E proprio per colmare il gap nei confronti di tali due squadre (che hanno battagliato, nell’ultima annata gomito a gomito con il Romagna, poi promosso), il Livorno Rugby, giunto quarto nella scorsa stagione, si è rafforzato in particolar modo in prima linea. Ingaggiati i piloni Joaquin Delgà Busquets (il 23enne catalano sbarcherà in Italia l’11 settembre) e Max Ravalli (32 anni, rodigino). Con i loro ingressi in prima linea – che l’anno scorso ha sofferto non poco, nei confronti diretti con le prime tre della classe –, tutta la squadra è destinata a compiere il salto di qualità. Nel pacchetto, entra anche un giovane seconda linea elbano, Daniele Leo, che, dopo aver militato nella squadra isolana (C1), si è spostato sul continente per motivi personali. Un altro giovane giocatore è stato ingaggiato dopo il suo trasferimento (motivi di studio) nelle ‘nostre’ zone: si tratta del mediano di mischia Antonio Mastrandrea, pugliese di Monopoli, del quale si dice un gran bene. Per il resto – a parte gli avanti Bastita e Basha ed il trequarti Rattalino – tutta la rosa della scorsa stagione è stata confermata in blocco. Il tutto con l’aggiunta degli atleti che hanno concluso la loro esperienza in under 18 e sono pronti per le battaglie proprie della palla ovale seniores.

Confermando le qualità già emerse nell’ultima stagione, con il gioco adottato grazie al quale tutti gli atleti sono in grado di portare il loro contributo alla causa e con l’ingresso dei cinque giocatori di cui sopra, ambizioni importanti non possono essere nascoste. Sarebbe bello festeggiare, nel 2021, i primi 90 anni di storia del club biancoverde in una categoria più consona al proprio grande blasone. Gli allenamenti della squadra labronica sono scattati lunedì 2 settembre. Prima amichevole sabato 14, al ‘Maneo’, in un test internazionale, contro una squadra della Corsica. Per la seconda stagione consecutiva le telecronache di tutte le gare interne di campionato verranno trasmesse su Tc2Sport (canale digitale terrestre 272), il lunedì alle 20,30 e poi in replica, in varie fasce orarie, nel corso della settimana. Ambizioni importanti per la prima squadra, e al solito, ambizioni importanti per tutte le attrezzate formazioni giovanili. A guidare gli under 18 i tecnici Luca Isozio, Stefano Gesi, Enrico Squarcini e Simone Morganti. Allenatori degli under 16 Massimiliano Ljubi e Alessandro Borgiotti. Staff tecnico degli under 14 composto da Alessandro Saltapari, Federico Guidi, Rossano Campochiari e Ferdinando Tavella. A Gabriele Biagiotti, Daniele Di Domenico e Michelangelo Quartararo è affidata l’under 12. L’under 10 sarà allenata da Alessia Fraschetti, Piero Chiesa e Riccardo Fabbrini. L’under 8 sarà guidata da Daniele Aspromonti, Rocco Montanaro e Andrea Scapaticci. L’under 6 sarà condotta dagli allenatori-educatori Federica Muzi, Arianna Bernini e Paolo Campora. Buon rugby a tutti, grandi e piccoli.