Lions, in attesa della fesra il presidente ringrazia i Carabinieri

09.06.2017 18:06 di Gabriele Gianfaldoni Twitter:    Vedi letture
Lions, in attesa della fesra il presidente ringrazia i Carabinieri

Livorno - Con la festa in programma domenica dalle ore 18 fino a tarda sera nel proprio impianto amico della via della Chiesa di Salviano, si chiuderà ufficialmente la stagione agonistica 2016/17 dei Lions Amaranto Livorno. Parteciperanno all'evento giocatori, tecnici, dirigenti e simpatizzanti della prima squadra e delle rappresentative under 14, 12, 10, 8 e 6. Coinvolte anche le formazioni under 18 e under 16 del Granducato Livorno, la Franchigia attiva nel settore giovanile nata nell'estate del 2016 grazie al lavoro sinergico fra gli stessi Lions e gli Etruschi e subito capace di raggiungere ottimi risultati. La festa poteva essere rovinata da alcuni ladruncoli che più volte nelle ultime settimane hanno preso di mira la club house dell'impianto di Salviano. Per fortuna, l'opera degli uomini delle forze dell'ordine ha scongiurato il rischio di un rinvio dell'evento o il pericolo di una 'cerimonia' da vivere in tono più dimesso. “Intendo ringraziare pubblicamente - dice il presidente dei Lions Mauro Fraddanni - l'Arma dei Carabinieri, che con il proprio tempestivo intervento, nella notte fra sabato 3 e domenica 4 giugno, ha permesso di individuare e bloccare due giovanissimi. I due ladri (si tratta di minorenni, ndc) sono stati pizzicati e, con abilità fermati dai carabinieri. Uno dei militari intervenuti ha anche rimediato graffi da uno dei due ladruncoli, che ha provato, peraltro senza successo, con la forza, a sottrarsi alla cattura”. Nel colpo non riuscito, è stata danneggiata la struttura. “Anche la cassetta - aggiunge Fraddanni - con il 'nostro' defibrillatore in dotazione al campo di Salviano ha riportato danni. Ciò non ci ha impedito di organizzare lunedì 5 un nuovo corso di formazione di B.L.S.D. (Basic Life Support Defibrilation). La lezione è stata curata dal dottor Francesco Genovesi (il notissimo medico ora in pensione, primario del reparto di anestesia e rianimazione alla fine degli anni Novanta, poi capo della centrale operativa del 118 di Livorno ed infine direttore del dipartimento emergenza e urgenza, ndc) e dall'infermiere specializzato Alessandro Pozzetto (colui che quattro anni fa, 'dopo una semplice chiacchierata' rese possibile la donazione di tale strumento, ora in dotazione alla società amaranto, ndc). E' proprio il caso di dire 'grazie di cuore' al dottor Genovesi e all'amico Pozzetto, che si sono ancora una volta prodigati per insegnare ai nostri dirigenti e ai nostri allenatori l'utilizzo del defibrillatore. Il corso dei B.L.S.D. ha messo in grado i responsabili delle nostre squadre (senior e giovanili) di potere usare agevolmente lo strumento in caso di necessità durante allenamenti o partite”. Il dottor Genovesi e l'infermiere specializzato Pozzetto hanno già effettuato negli scorsi anni analoghi corsi presso il campo dei Lions.