Massa sposta il titolo e Livorno torna in A2

02.08.2018 23:44 di Carlo Grandi  articolo letto 224 volte
Massa sposta il titolo e Livorno torna in A2

Livorno – Sono passati ben sedici anni da quando la Tomei cedette il titolo sportivo a Santa Croce, rinunciando di fatto a disputare la serie A2. E in un gioco di sliding doors Stavolta è Massa a portare a Livorno il suo titolo sportivo, sempre in A2.

Problemi con l’impianto locale, che hanno costretto la squadra ad un trasloco a La Spezia lo scorso anno, hanno portato il patron Vullo a cercare un’altra destinazione per la squadra, e soprattutto un palazzetto a norma per la Serie A.

E grazie all’ opera persuasiva della Modigliani volley di Maurizia Cacciatori, ex campionessa carrarina ma da anni residente a Livorno, la Fonteviva ha lasciato Massa e La Spezia per trasferire il titolo sportivo a Livorno e disputare le partite casalinghe nell’impianto della Bastia (ma il sogno più o meno nascosto è il Modigliani Forum...) .

Artefice di questa operazione, oltre alla ex campionessa azzurra, anche Paolo Montagnani, attuale allenatore del sodalizio livornese: ex giocatore della Tomei e come allenatore esperienza da vendere con oltre 200 panchine in Serie A.
L’allenatore ha mostrato subito idee chiarissime su quello che questa squadra deve trasmettere: “Voglio una squadra fisica, che abbia caratteristiche tecniche tali da poter giocare una pallavolo moderna. Il che non vuol dire esteticamente bella ma che ti fa arrivare a 25 prima degli altri. Una squadra, ripeto, che abbia un impatto fisico importante. Ritengo quella di riportare la grande pallavolo a Livorno un’occasione importante per la città e per il movimento e quindi mi sono reso disponibile a dare una mano, anche attraverso la Modigliani Volley. Livorno ha nella sua storia dieci anni di Serie A ed ha un potenziale enorme di passione e tradizione da mettere a disposizione della Fonteviva. Ripeto era un’occasione troppo grande per lasciarla scappare”” .

Sarà anche un’annata importante per la Serie A2 Credem Banca, per l’ultimo anno divisa in due gironi: il girone Blu e il girone Bianco (quest’ultimo con la Fonteviva Livorno).

Le squadre giocheranno una Regular Season a 26 giornate per poi iniziare un doppio playoff. Le prime quattro classificate di ciascun girone giocheranno il playoff promozione Credem Banca per un posto in SuperLega. Le perdenti saranno iscritte alla A2 edizione 2019-20.

Le squadre classificatesi dal quinto al dodicesimo posto, sia Bianco che Blu, entreranno nel playoff Serie A2 Credem Banca, che confermerà le due squadre vincitrici alla successiva Serie A2, in cui è iscritto di diritto il Club Italia.

Tutte le altre squadre formeranno, insieme alle neopromosse dalla Serie B, la nascitura Serie A3.

L’obiettivo minimo è di rimanere in A2, costruendo una squadra legata alla città ma allo stesso tempo giovane e futuribile, nel solco della tradizione della Livorno pallavolistica; non sarà semplice, ma le basi per costruire un nuovo capitolo nella grande storia sportiva di questa città ci sono tutte.
E’ notizia odierna infine la nomina del nuovo direttore sportivo nella persona di Fausto Bellini.

Di seguito, ecco la rosa, con i relativi numeri di maglia riportati fra parentesi:

Palleggiatori: Igor Jovanovic (14); Gian Luca Grieco (5);

Attaccanti: Mattia Briglia (2); Gianluca Loglisci (4); Paolo Zonca (8); Michal Wojcik (12); Lorenzo Facchini (17); Danilo De Santis (15);

Centrali: Mirko Miscione (6); Mattia Minuti (11); Graziano Maccarone (18), Alessandro Paoli (7);

Libero: Filippo Pochini (13); Marco Bacci (9).