A2. Cade l'imbattibilità interna della Fonteviva, Mondovì passa al Pala Bastia 3 a 1

26.11.2018 18:55 di Carlo Grandi  articolo letto 148 volte
A2. Cade l'imbattibilità interna della Fonteviva, Mondovì passa al Pala Bastia 3 a 1

Livorno - Seconda sconfitta consecutiva per la Fonteviva Livorno, e questa è una di quelle che fa più male perché infrange l' imbattibilità interna della squadra labronica. Ma la prestazione è stata di quelle che fanno capire che questa squadra c'è e che lotterà fino alla fine per qualcosa di importante. 
Si sapeva che Mondovì era compagine di livello superiore, assieme a Spoleto e Brescia tra le favorite alla vittoria finale, e così è stato; ma a questo giro gli episodi hanno girato male a Jovanovic e co. che hanno perso l'occasione per portare il match sul loro binario. Uno sliding doors rispetto all'epica vittoria di Spoleto.
E Mondovì ha vinto in rimonta, dopo un primo set appannaggio della Fonteviva, sfruttando appunto quel terzo set, finito 24-26, che tanto sapeva di spartiacque,in un match dove la squadra di Montagnani ha comunque sofferto troppo in ricezione ed a muro, sbagliando anche troppo al servizio. Peccato ma sguardo avanti. La prossima domenica si torna alla Bastia per affrontare Macerata e la testa deve subito andare a quell’impegno.


Ed ecco le impressioni a caldo del coach della Fonteviva Paolo Montagnani:  “Mondovì ha meritato la vittoria: abbiamo visto una buona pallavolo tra due squadre che si sono date battaglia. Loro si sono dimostrati una formazione molto solida, che commette pochi errori e che è stata brava a metterci costantemente sotto pressione e che non è un caso sia ancora imbattuta. 
E la tua Fonteviva? “Ho pochissimo da rimproverare ai miei ragazzi. Hanno dato tantissimo, hanno battagliato. Abbiamo sfidato la seconda della classe e questo non lo dobbiamo dimenticare. Peccato semmai per il terzo set dove, sul 24 pari, abbiamo avuto la possibilità di giocare in attacco la palla che ci avrebbe portato al set point a nostro favore, non l’abbiamo gestita bene e quelle sono le fasi che decidono molto spesso, e così è successo anche stasera, l’inerzia della partita. Dopo quel set vinto Mondovì ha preso grande ed ulteriore fiducia ed un vantaggio psicologico importante. Noi comunque, almeno fino ad un certo punto del quarto parziale, siamo stati bravi a battagliare punto a punto con loro. Onore a Mondovì, quindi, che ha meritato comunque la vittoria”. 
Cosa dirai ai ragazzi alla ripresa degli allenamenti? “Dirò che abbiamo incontrato una squadra forte e che da questa gara possiamo e dobbiamo prendere spunto per migliorare in alcuni aspetti che ci saranno utili per affrontare al meglio le prossime gare, ad iniziare dalla prossima in casa con Macerata. Sarà un’altra battaglia ma lo sapevamo fin dall’inizio che la Serie A2 è un campionato duro e questo non è una novità e non ci sorprende”.

ACQUA FONTEVIVA APUANA LIVORNO – SYNERGY ARAPI F.LLI MONDOVI’ 1-3
Acqua Fonteviva Apuana Livorno: Briglia, Loglisci 5, Grieco, Paoli 9, Zonca 17, Bacci, Minuti, Wojcik 10, Pochini, Jovanovic 4, De Santis 18, Facchini, Maccarone 7. All. Paolo Montagnani; 2° all. Franchi.
Synergy Arapi F.lli Mondovì: Morelli 22, Collo 12, Bosio 1, Spagnuolo, Fusco, Treial 8, Pistolesi, Terpin 17, Buzzi, Biglino 12, Garelli, Borgogno. All. Marco Fenoglio; 2° all. Salvi.
Arbitri: Maurizio Merli (Umbria 2) e Fabio Toni (Umbria 2); addetto Video Check Ivan Tizzanini
Parziali: 25-22; 20-25; 24-26; 19-25.
Servizi err/punti: Fonteviva 17/6, Mondovì 10/7
Muri punto: Fonteviva 9; Mondovì 11.