Zona mista. Tre punti in un match fondamentale

11.02.2019 12:23 di Emilio Guardavilla Twitter:    Vedi letture
Zona mista. Tre punti in un match fondamentale

Livorno - Non è stata la partita migliore del campionato ma il successo sul Cosenza ha tutta l’aria di essere la svolta della stagione. Dopo 7 risultati utili consecutivi arriva la quarta vittoria, la terza interna, e la conquista della zona play out. E tutto questo con una concorrente diretta nella corsa finale alla salvezza, quel Cosenza di mister Braglia che ci distanziava di 7 punti. Ora la classifica si è fatta più corta e ci sorride per il prosieguo del campionato. Al netto del turno da recuperare, la situazione del Livorno di Breda non ha niente a che vedere con il disastroso inizio di stagione.

Breda è soddisfatto anche se dice che non siamo stati belli come altre volte. A noi va bene così, non è il campionato adatto per fare gli esteti del calcio. Servono punti, gol salvezza, determinazione e un po’ di fortuna. Tutto quello che è arrivato con il Cosenza.

Giannetti ha aperto le marcature con un pregevole colpo di testa su pennellata di Alino Diamanti. “Il gol ci voleva perché porta 3 punti in un match fondamentale. Ci voleva per la partita e anche personalmente. Siamo stati bravi a rimanere in partita e a crederci veramente tanto. Abbiamo fatto le cose che dovevamo fare, non ci siamo disuniti, non abbiamo perso fiducia e questo ha fatto la differenza”. Sul forcing del Cosenza il Livorno ha sofferto. “Questo dà ancora più valore alla nostra prestazione però non abbiamo fatto nulla, ancora è lunga, bisogna continuare su questa strada”.

Salzano ha trasformato il rigore nel recupero e ha chiuso la partita. “Sono molto contento per il gol perché ha portato i 3 punti. Abbiamo affrontato benissimo la gara. È chiaro che loro hanno tentato di tutto fino alla fine per trovare il gol del pareggio ma noi siamo stati bravi, compatti anche se abbiamo sofferto un po’”.

Livorno – Cosenza 2:0