Un Livorno modesto cede il passo allo Spezia, 1 a 3

07.10.2018 17:02 di Marco Ceccarini  articolo letto 863 volte
© foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Un Livorno modesto cede il passo allo Spezia, 1 a 3

Livorno - Ennesima brutta figura del Livorno, oggi al cospetto di uno Spezia che, pur non trascendentale, a tratti è parso di categoria superiore. Il risultato si è risolto nei primi venticinque minuti del primo tempo. In vantaggio con Crimi dopo neanche 5 minuti, al raddoppio già al minuto 10 con Okereke, gli amaranto hanno accorciato le distanze con Giannetti al 19', ma al 25' lo Spezia ha ristabilito le distanze con Bartolomei. Nella ripresa il Livorno ha attaccato senza però mai impensierire veramente la difesa avversaria. Gli amaranto, dopo l'espulsione del tecnico Lucarelli per proteste, hanno chiuso il match in dieci a seguito dell'espulsione, nei minuti di recupero, dell'attaccante Murilo.

Entrando nel merito, Lucarelli è apparso furibondo nell'azione del terzo gol ospite, quando ha chiesto un duplice fallo, prima su Diamanti e poi su Valiani. Ma l'arbitro Fourneau non è stato dello stesso parere e ha mostrato il cartellino rosso al tecnico amaranto. Sul finire del secondo tempo, come detto, anche Murilo si è fatto espelllere per un colpo dato a Crimi.

Livorno: Mazzoni; Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan; Iapichino (14' st Raicevic), Diamanti, Agazzi (20' st Soumaoro), Valiani, Porcino; Murilo, Giannetti (34' st Kozak). All. Lucarelli.

Spezia: Lamanna; Vignali, Terzi, Giani, Augello; Bartolomei, Ricci, Crimi; Gyasi (41' st Gudjohnsen), Okereke (7' st Maggiore), Bidaoui (29' st Mora). All. Marino.

Arbitro: Fourneau di Roma.

Reti: 5' pt Crimi, 10' pt Okereke, 19' pt Giannetti, 25' st Bartolomei.

Note: giornata calda, cielo coperto, terreno in buone condizioni; ammonitI: Crimi, Diamanti e Gyasi; espulsi l'allenatore Lucarelli e Murilo; recuperi 1' pt, 5' st.