Un Livorno battagliero ma in divenire cede alla Fiorentina, 0 a 1

03.08.2019 23:01 di Carlo Grandi   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Un Livorno battagliero ma in divenire cede alla Fiorentina, 0 a 1

Livorno - Un Livorno ancora imballato ma battagliero cede di misura alla Fiorentina in una gara tutto sommato piacevole nonostante il caldo agostano. Decide la contesa un gol di pregevole fattura del figlio d'arte Sottil al 18' del primo tempo.
I viola sono apparsi più squadra e hanno fatto valere il loro tasso tecnico superiore, ma gli amaranto non hanno tuttavia demeritato, specie nel primo tempo dove hanno anche avuto per lunghi tratti il pallino del gioco.
I problemi, se di problemi in una partita dai ritmi molto blandi si può parlare, sono ancora da cercare in attacco, dove Mazzeo deve ancora entrare in sintonia con i compagni di reparto, Raicevic ė il solito attaccante generoso ma poco concreto sotto porta, mentre è apparso più pimpante del solito Murilo nella nuova posizione "alla Diamanti" dietro le punte.
Livorno si schiera con il 3-4-1-2 con Murillo trequartista dietro le due punte raicevic e Mazzeo. In difesa spazio a boben con di Gennaro e Bogdan.
Fiorentina in formazione largamente rimaneggiata con Dragowski in porta, Castrovillari e Cristoforo in mediana e il duo boateng-chiesa a supporto di Sottil.

Ritmi blandi,poche le occasioni da gol nei primi minuti, con le squadre imballate dal caldo e dai carichi di allenamento.
Minuto 18, gol della fiorentina: gran gol di sottil che insacca di mezza rovesciata un cross dalla sinistra, lasciando colpevolmente solo dalla difesa amaranto.
Fiorentina che si affaccia dalle parti di Zima con più convinzione degli amaranto che ancora devono risolvere il problema del gol, mercato permettendo.
Alla mezz'ora di gioco il primo tiro in porta degli amaranto, con Agazzi che chiama Dragowski ad una parata impegnativa su tiro da fuori area.
Pressione sterile degli amaranto che collezionano calci d'angolo di fatto non andando mai vicino a trovare la via del gol, anche per imprecisione del solito Raicevic,il quale fallisce due ghiotte opportunità a pochi passi dalla porta gigliata.
Secondo tempo: inizia il valzer delle sostituzioni per i viola, mentre il Livorno cambia solo zima per plizzari. Subito pericolosi gli amaranto che sfiorano il palo con un rasoterra di Murilo.
Poco dopo Fiorentina pericolosa con Sottil che si libera di un avversario in area ma calcia malamente addosso a Bogdan a portiere battuto.
Dopo un gol annullato alla fiorentina per fuorigioco su chiesa, i viola iniziano a prendere il pallino del gioco: diverse le occasioni sprecate davanti alla porta di Plizzari, e nulla di fatto.
Infine occasionissima per il Livorno al 85' con Di Gennaro che manca la deviazione da due passi  su cross di Porcino.
Appuntamento a domenica prossima per la prima gara ufficiale della stagione contro il Carpi.

LIVORNO - FIORENTINA 0-1
Marcatore: Sottil  18'.

Livorno: Zima(46' Plizzari), Bogdan (56' Marie sainte), di Gennaro (80' Coppola), Boben, Morganella (65' Rizzo), Agazzi (65' Del Prato) Luci (90' Rocca), Gasbarro (71' Porcino), Murilo (60' D'Angelo) Raicevic (58' Marsura), Mazzeo (69' Pallecchi).

Fiorentina: Dragowski (58' Terracciano),Venuti (46' Lirola),Biraghi (58' Ranieri), Pezzella,
Milenkovic,Castrovilli (58' Zurkowski),Cristoforo,Benassi (68' Montier),Boateng(46' Vlahovic),Chiesa(58' Simeone),Sottil (68' Gori).