Un gol per tempo e il Livorno stende il Pisa, 2 a 0

14.04.2018 19:26 di Marco Ceccarini  articolo letto 453 volte
Un gol per tempo e il Livorno stende il Pisa, 2 a 0

Livorno – Grande prova di carattere degli amaranto che festeggiano il ritorno in panchina di Sottil aggiudicandosi in modo chiaro e meritato il derby con il Pisa. Il risultato finale, 2 a 0, non ammette discussioni. Gli amaranto hanno regolato con un gol per tempo i cugini nerazzurri che, tuttavia, specie nella ripresa, hanno gestito buona parte della gara, anche se nel tentativo di attaccare si sono esposti alle logiche ripartenze del Livorno.

Il risultato non è mai parso in discussione. La prestazione degli uomini di Sottil è stata contraddistinta da una grande intensità di gioco. Il gol di Doumbia in avvio di gara e quello di Vantaggiato nel secondo tempo hanno permesso al Livorno di aggiudicarsi un derby che per mille motivi, tecnici ed ambientali, alla vigilia non si preannunciava facile.

Il Pisa si è reso pericoloso più volte con Negro, Birindelli e Lisuzzo. Ma anche il Livorno, nonostante il vantaggio e quindi l'ovvia necessità di mantenere il risultato, si è comunque mantenuto in attacco e può recriminare per un rigore non concesso, nel secondo tempo, per un fallo di Lisuzzo su Maiorino.


 

Livorno (4-3-3): Mazzoni; Pedrelli, Perico, Gonnelli, Bresciani (22' st Morelli); Bruno ,Giandonato (26' st Luci), Doumbia (26' st Kabashi), Maiorino (37' st Pirrello), Valiani; Vantaggiato. A disp. Pulidori, Sambo, Manconi, Gemmi, Zhikov, Luci, Perez, Montini. All. Sottil.

Pisa (4-4-2): Voltolini; Birindelli, Sabotic, Lisuzzo, Filippini; Lisi (26' st Giannone), Gucher, Maltese (1' st Izzillo), Di Quinzio (38' st Maza); Negro, Eusepi. A disp. Reinholds, Petkovic, Cagnano, Ingrosso, De Vitis, Setola, Ferrante,Masucci, Balduini. All. Petrone.

Arbitro: Prontera di Bologna.

Reti: 7' pt Doumbia, 27' st Vantaggiato.

Note: giornata tipicamente primaverile, terreno in buone condizioni, spettatori 10 mila circa (9454 spettatori paganti per un incasso di 127250 euro) di cui circa 1400 provenienti da Pisa. Ammoniti Lisuzzo e Filippini. Angoli: 13 a 2 per il Pisa. Recuperi: 0' pt, 5' st.