Tragedia Morosini, pene confermate per Porcellini e gli altri medici

 di Ercole De Santi  articolo letto 260 volte
Tragedia Morosini, pene confermate per Porcellini e gli altri medici

L'Aquila - In merito alla tragedia dello stadio Adriatico di Pescara del 14 aprile 2012, quando il giocatore Piermario Morosini del Livorno venne stroncato da un malore, a soli 26 anni, durante la partita tra Pescara e Livorno, la Corte d'Appello de L'Aquila, presieduta dal giudice Luigi Catelli, ha confermato oggi, mercoledì 7 febbraio, la condanna a un anno di reclusione per il medico del 118 di Pescara Vito Molfese e ad otto mesi ciascuno per il medico sociale del Livorno Manlio Porcellini e per il medico della Pescara Ernesto Sabatini, tutte con la sospensione della pena. L'addebito è di omicidio colposo. Queste misure erano state sentenziate in primo grado dal Tribunale di Pescara. Non è stata invece riconosciuta la responsabilità civile dell'Asl di Pescara, confermata al contrario per la società Pescara calcio. Il procuratore generale Ettore Picardi aveva chiesto la riduzione della pena ad otto mesi anche per Molfese. Il legale di quest'ultimo, Alberto Lorenzi, ha annunciato il ricorso in Cassazione.