Supercoppa. Il Livorno si congeda liquidando il Lecce, 3 a 1

19.05.2018 22:31 di Marco Ceccarini   Vedi letture
© foto di Federico Gaetano
Supercoppa. Il Livorno si congeda liquidando il Lecce, 3 a 1

Livorno - Finisce 3 a 1 per il Livorno la sfida di Supercoppa contro il Lecce. Una vittoria meritata, ma probabilmente inutile, vista la pesante sconfitta subita sette giorni fa a Padova dalla squadra biancorossa. Ad ogni modo, con questo successo, gli uomini di Sottil chiudono la stagione con un sorriso e soprattutto in modo degno, al termine di un campionato che li ha visti protagonisti nel girone A.

In vantaggio in apertura di gara con Morelli, gli amaranto hanno raddoppiato con Murilo poco prima del ventesimo. Subito dopo, però, è stato il Lecce ad accorciare le distanze con Di Piazza. Il gioco, comunque, è stato ben controllato dal Livorno, attento a contenere la reazione dei salentini.

Nel secondo tempo il ritmo è gradualmente calato. Vantaggiato, in ogni caso, è riuscito a mettere in rete il tris, su rigore, dopo che l'arbitro D'Ascanio aveva concesso il penalty, attorno al decimo, per un fallo di Cosenza su Murilo.

A fine gara si è svolta la premiazione del Livorno, ad opera della Lega Pro, per la promozione in Serie B.

Livorno: Mazzoni, Gonnelli, Borghese, Pirrello (26′ st Lischi), Morelli, Bruno (10′ st Giandonato), Gemmi, Kabashi (34′ st Casanova), Doumbia, Vantaggiato (40' st Montini), Murilo (26′ st Maiorino). A disp. Pulidori, Sambo, Zhikov, Perez. All. Sottil.

Lecce: Perucchini, Cosenza, Marino, Ciancio, Di Matteo (14′ st Valeri), Mancosu, Arrigoni, Tabanelli (14′ st Selasi), Costa (37' st Tsonev), Caturano (26′ st Saraniti), Di Piazza (26' st Persano). A disp. Chironi, Vicino, Lepore, Megalaitis, Gambardella, Legittimo. All. Liverani.

Arbitro: D’Ascanio di Ancona.

Reti: 4′ pt Morelli, 18′ pt Murilo, 21′ pt Di Piazza, 11′ st Vantaggiato (rig).

Note: serata mite, campo in buone condizioni, spettatori 1676 per un incasso di 13124 euro; angoli 6 a 1 per il Lecce; ammonito Morelli e Valeri; recuperi 1′ pt e 3' st.