Sottilil: "Il Livorno può superare l'Arezzo grazie all'intensità di gioco"

 di Stefano Borghini Twitter:   articolo letto 288 volte
Sottilil: "Il Livorno può superare l'Arezzo grazie all'intensità di gioco"

Tirrenia - Il mister amaranto, Andrea Sottil, esprime il suo ottimismo in previsione della partita casalinga contro l’Arezzo in programma domani, domenica 8 ottobre, all’Armando Picchi, con fischio d’inizio alle ore 20.30. Nella conferenza stampa odierna Sottil manifesta la propria soddisfazione riguardo l’atmosfera che si respira all’interno dello spogliatoio, caratterizzato da un "clima sereno" e da un giusto entusiasmo visto gli ottimi risultati che permettano alla squadra di essere al primo posto in classifica in solitario anche dopo il turno infrasettimanale nel quale il Livorno ha riposato. Per la partita di domani sera il mister si aspetta un Arezzo disposto a giocarsi la gara, grazie alle "buone individualità che dispone" e alla "buona organizzazione di gioco" che esprime. Inoltre si aspetta un avversario frizzante, capace di ripartire in contropiede. Ammette però, che se al contrario verrà al Picchi chiudendosi, come spesso accade alle squadre avversarie, "il Livorno ha le capacità per superare gli aretini attraverso l’intensità di gioco", il giro palla veloce e il ritmo sempre alto. Per la formazione, mister Sottil non si sbilancia, anche se l’unico ballottaggio rispetto all’ultima partita giocata, sembra quello tra Murilo e Doumbia che vede il primo favorito a seguito della recente tripletta di Pontedera. Infine, l’augurio del tecnico è quello di vedere miglioramenti in fase difensiva dove raccomanda ai suoi "più cattiveria agonistica", mentre per l’attacco chiede "maggiore cinismo" dato che "vengono create molte occasioni che non vanno a buon fine".