Serie C, gara per gara l'ottava giornata

 di Federico Bimbi Twitter:   articolo letto 139 volte
Serie C, gara per gara l'ottava giornata

Ottavo turno di campionato per il Girone A di questa Serie C. La giornata si aprirà domani, sabato 7 ottobre, alle ore 14:30, con l’anticipo di Gavorrano. Poi, tutti gli altri incontri si svolgeranno nella giornata di domenica in tre differenti fasce orarie (14:30, 16.30 e 20:30). Il Livorno, dopo il turno di riposo, tornerà in campo domenica sera nel derby del Picchi contro l’Arezzo. Andiamo, nel dettaglio, ad analizzare le nove gare che ci attendono, ricordando che riposerà la Carrarese di Baldini.

Gavorrano (0) – Arzachena (9). Terribile inizio di campionato per la matricola Gavorrano. Sei ko su sei partite. E l’impegno in programma per domani non è dei più semplici. Arriva l’Arzachena, altra matricola che, però, a differenza dei maremmani, ha convinto fin dall’inizio ed oggi si trova ai piedi della zona play-off con nove punti. Il Gavorrano, inoltre, registra il peggiore attacco e la peggiore difesa del torneo, motivi in più per tentare di cambiare marcia da subito.

Alessandria (4) – Prato (5). Alzi la mano chi avrebbe detto ad agosto che l’Alessandria sarebbe stata sotto il Prato all’ottava giornata. La grande delusione del Girone A prosegue nel suo 2017 horribilis, in special modo in questo campionato, in cui manca ancora il successo, oltre ad un gioco apparso scadente. Al Moccagatta, domenica, giunge un Prato reduce da due ko in due derby, ma che tenterà di sfruttare nel migliore dei modi il periodo deficitario dei piemontesi.

Lucchese (10) – Pisa (14). Grande attesa nelle due città per questo Derby del Foro. La Lucchese è reduce da una più che convincente vittoria a Cuneo che ha rimesso in corsa gli uomini di Lopez. Quattro vittorie consecutive, invece, per il Pisa di Gautieri, rientrato prepotentemente nelle parti nobili del campionato dopo l’inizio lento. I neroazzurri, lontano dall’Arena, hanno subito solamente un gol che risale al 28 agosto. Da allora, due partite e quattro punti ottenuti.

Viterbese (15) – Monza (9). Non ha certo intenzione di salutare le zone nobili del campionato questa Viterbese. I laziali, attuale seconda forza del campionato, sfidano un Monza altalenante ancora a caccia del primo successo lontano dalla Brianza, con la voglia di ingranare la terza vittoria consecutiva e di mantenere questi numeri spumeggianti in fase offensiva. I lombardi, invece, hanno il problema opposto: segnano poco a fronte di una difesa che si disimpegna ottimamente.

Giana Erminio (5) – Pistoiese (9). Bel gioco, tanti complimenti, ma risultati che tardano ad arrivare. La Pistoiese di Indiani va a caccia di una vittoria che manca da quattro gare, dopo tre pareggi e una sconfitta, a Gorgonzola, in casa di una Giana Erminio ancora un po’ spenta che tarda a spiccare il volo. I lombardi vengono da due risultati utili consecutivi, ma non sono ancora riusciti a fare almeno un punto in casa. Ci proveranno contro una Pistoiese che lontano dal Melani ha ottenuto 4 dei 9 punti totali.

Olbia (14) – Siena (15). La partita di cartello dell’ottava giornata va in scena in Sardegna, al Nespoli di Olbia, tra i locali ed il Siena. Le due squadre sono separate da un solo punto in classifica ed entrambe arrivano da uno zero a zero casalingo. Dopo l’esaltante inizio di stagione delle due compagini, questa gara sembra una sorta di prova di maturità per comprendere chi, delle due, può realmente ambire a tenere il passo, alla lunga, di Livorno e Pisa.

Pontedera (2) – Piacenza (13). Stati d’animo diametralmente opposti per le squadre che si sfideranno domenica al Mannucci. Il Pontedera ha totalizzato solamente un punto nelle ultime cinque gare, a differenza di un Piacenza scoppiettante reduce da quattro vittorie consecutive che hanno permesso agli emiliani al sesto posto a sole due lunghezze dalla Viterbese seconda. L’impegno è ostico, quindi, per questo Pontedera, ancora a alla ricerca della prima vittoria per uscire dal pericoloso penultimo posto in classifica.

Pro Piacenza (5) – Cuneo (8). Già in palio molti punti pesanti per la salvezza al Garilli. La Pro Piacenza arriva da due ko consecutivi, e non trova il successo dalla prima giornata. E questo inizio di stagione potrebbe rischiare di pesare nella graduatoria degli emiliani, oggi quint’ultimi. Il Cuneo non vince da quattro gare, dopo le quali ha ottenuto solamente un punto. Per i piemontesi, una sconfitta potrebbe significare la caduta nel calderone dei bassifondi di classifica.

Livorno (16) – Arezzo (9). La giornata si chiude con il secondo derby di giornata. Al Picchi, la capolista Livorno ospita un Arezzo sorprendentemente nella parte destra della classifica che paga un inizio di stagione negativo, soprattutto tra le mura amiche. In trasferta, però, Moscardelli e compagni hanno ottenuto ben nove punti, espugnando anche Alessandria, motivo in più per il Livorno per prestare una maggiore attenzione a questo Arezzo. Gli amaranto, dal canto loro, in casa le hanno vinte tutte per adesso, subendo solamente un gol alla primissima giornata.

Riposa: Carrarese (12)