Scopriamo il prossimo avversario del Livorno, il Carpi

24.12.2018 11:25 di Carlo Pannocchia   Vedi letture
© foto di Giovanni Evangelista/TuttoLegaPro.com
Scopriamo il prossimo avversario del Livorno, il Carpi

Livorno - Nella 18esima giornata del campionato di serie B il Livorno fa visita al Carpi, formazione emiliana che affronta per la quinta volta nella sua lunga storia il campionato cadetto. Il club è stato costituito nel 1909, ma è poi stato rifondato nel 2000, a causa di un fallimento societario che obbligò la squadra a ripartire dall’Eccellenza. Nel corso della sua lunga storia ha quasi sempre navigato tra le prime categorie professionistiche e quelle dei dilettanti. Nella stagione 2012/13 vince il campionato e approda in serie B per la prima volta. Dopo due anni nel campionato cadetto arriva per la prima volta nella sua storia in serie A. La presidenza del club è affidata a Claudio Caliumi, ma l’amministratore delegato e socio di maggioranza Stefano Bonacini, proprietario anche del marchio Gaudì, è il vero proprietario della squadra. Il Carpi Calcio gioca le sue partite interne di allo stadio Sandro Cabassi. La società biancorossa ha cercato di portare o confermare al Carpi giocatori con esperienza nel campionato cadetto come il portiere Colombi, il difensore Poli, il centrocampista Pasciuti e l'attaccante belga Mokulu. Tra i giovani di belle speranze sono arrivati il difensore Bongiorno dal Torino, il centrocampista senegalese Mbaye ex Chievo e l'attaccante Piscitella classe 1993 di proprietà della Roma. La rosa è stata affidata al tecnico Castori dopo le dimissioni di Marcello Chezzi. Non ha un modulo preferito ma preferisce adattare gli schemi di gioco alle caratteristiche dei suoi giocatori. Il tecnico fa giocare solitamente la sua squadra con il 3-5-2 o il 4-4-1-1, con Colombi tra i pali, Pachonik e Pezzi ai lati, Poli e Bongiorno difensori centrali. A centrocampo Jelenic ex Livorno, si posizionerà sulla corsia di destra, mentre a sinistra dovrebbe esserci Pasciuti. Come centrali dovrebbero giocare Di Noia insieme a Mbaye. In attacco giocherà Piscitella dietro all'unica punta Arrighini o Mokulu. Occupa la quindicesima posizione in classifica con 16 punti. La formazione emiliana tra le mura amiche ha ottenuto una vittoria, tre pareggi ed altrettante sconfitte, con 7 gol fatti e 11 subiti. I capocannonieri della squadra sono il centrocampista Jelenic e l'attaccante belga Mokulu con 3 reti.