Sala stampa. Lucarelli: "Inutile prendersi in giro, siamo questi..."

04.11.2018 23:42 di Luca Aprea Twitter:   articolo letto 2026 volte
Sala stampa. Lucarelli: "Inutile prendersi in giro, siamo questi..."

Livorno – Cristiano Lucarelli non si dà pace per il clamoroso ko del suo Livorno contro il Perugia: “Continuiamo a commettere errori. Dispiace perché nel primo tempo avevamo fatto un capolavoro a raddrizzarla ma poi nella ripresa con un altro 'capolavoro' siamo riusciti a perderla. È incredibile trovarsi a commentare una sconfitta del genere inflitta peraltro da un avversario ampiamente alla nostra portata”.

Il mister amaranto non ha poi digerito il penalty che ha permesso al Perugia di conquistare i tre punti: “Secondo me ci vuole coraggio, molto coraggio, per concedere un rigore del genere. Davanti a decisioni simili vien da chiedere di introdurre la VAR anche in Serie B perché così davvero è tutto difficile. Del resto come si dice noi livornesi Agli zoppi pedate negli stinchi”.

Un ko che si è concretizzato anche per l'ingenua espulsione di Mazzoni dopo il terzo gol: “Lo dico con serenità e sincerità. Luca ha sbagliato perché ci ha messo in difficoltà e ci ha precluso la possibilità di provare una rimonta che era possibile visto che mancava ancora un quarto d'ora. Lui chiaramente, essendo livornese, ci tiene e si è innervosito. Non ho sentito cosa ha detto all'arbitro ma evidentemente non erano complimenti. E per fortuna che avevo ancora un cambio, altrimenti altro che 2-3...”

Adesso il Livorno è fanalino di coda del campionato: “Dobbiamo ripartire dalla bella reazione dopo lo 0-1. Ma è anche vero che è inutile prendersi in giro, in questo momento siamo questi. Io sono l'allenatore ed evidentemente ci sono anche le mie responsabilità. Dobbiamo cercare di nascondere i nostri difetti, riuscire in un modo o nell'altro di fare punti perché, e di questo ne sono convinto, la classifica non rispecchia le nostre prestazioni, eccetto Lecce e Spezia siamo stati in partita contro tutti. Ma il gioco del calcio è semplice: fare gol e cercare di non prenderne. E noi facciamo una fatica bestiale a segnare mentre alla prima disattenzione veniamo puniti. Non siamo concreti”.