Romano sulla permanenza di Sottil: "Aspettiamo la decisione del mister"

18.05.2018 11:48 di Marco Ceccarini  articolo letto 526 volte
Romano sulla permanenza di Sottil: "Aspettiamo la decisione del mister"

Livorno - Il riferimento è chiaramente a quanto emerso nel corso del pranzo con i giornalisti svolto martedì scorso all'hotel Palazzo. In tale occasione il vicepresidente Marco Romano affermò, come correttamente riportato da Amaranta.it, che la società Livorno calcio, in relazione alla permanenza del tecnico Andrea Sottil sulla panchina amaranto, è in attesa di conoscere la decisione dell'allenatore, ritenendo giusto il rispetto degli impegni sottoscritti a suo tempo pur nella disponibilità a trovare soluzioni per premiare l'operato dell'allenatore stesso.

Oggi, a distanza di tre giorni, il Livorno calcio diffonde una nota stampa per chiarire i concetti già espressi in tale occasione. Nel comunicato, si legge: "In merito alle recenti notizie diffuse dai media relative alla conduzione tecnica della prima squadra, l’As Livorno Calcio informa di essere in attesa di sapere entro lunedì prossimo dall’allenatore Andrea Sottil quali saranno le sue scelte riguardo alla prossima stagione 2018-19, auspicando che si rispetti il contratto già in essere tra il Livorno e lo stesso mister".

Il vicepresidente Romano, attraverso la stessa nota, afferma inoltre, facendo riferimento a un incontro svolto, giorni fa, con lo stesso Sottil, il procuratore Filippo Galli, il direttore sportivo Mauro Facci e il consulente Tito Corsi, che "nell’incontro svoltosi alcuni giorni fa nella sede societaria, alla presenza del procuratore Galli, del diesse Facci e del consulente Corsi, si è parlato solo di aspetti economici riguardanti il contratto di mister Sottil e non di aspetti e programmi futuri che verranno discussi lunedì da tutti i soci congiuntamente".

Lunedì prossimo, 21 maggio, è in calendario a Genova, presso la sede del gruppo Spinelli, un incontro tra i tre proprietari del Livorno calcio, ossia il presidente Aldo Spinelli, il socio Mirko Peiani e il vicepresidente Romano.