Romano conferma la volontà di acquisire la maggioranza del Livorno

16.06.2018 19:14 di Marco Ceccarini  articolo letto 1413 volte
Romano conferma la volontà di acquisire la maggioranza del Livorno

Livorno - Alla scadenza di ieri, venerdì 15 giugno, che era la data entro cui doveva dare una risposta, il vicepresidente del Livorno, Marco Arturo Romano, avrebbe accettato di acquistare la maggioranza delle azioni del club di via Indipendenza. Romano, secondo quanto si apprende, avrebbe fatto sapere al presidente Aldo Spinelli, tramite e-mail, di essere pronto a rilevare un ulteriore 42 per cento della società per un esborso di 2 milioni 400 mila euro. La quota di proprietà del club in mano a Romano, considerando che egli già possiede il 10 per cento, salirebbe dunque complessivamente al 52 per cento. In questo modo Romano diverrebbe l'azionista di maggioranza. Mirco Peiani, con il 20 per cento, diverrebbe detentore della seconda quota societaria. L'attuale patron, Spinelli, rimarrebbe come terzo socio al 18 per cento. Il tutto dovrebbe essere definito, secondo quanto risulta ad Amaranta.it, martedì prossimo, 19 giugno, salvo ripensamenti o correzioni in corsa delle proposte.

In caso di fumata bianca, Romano avrebbe un mese di tempo per versare i 2 milioni 400 mila euro, ma anche per garantire la gestione societaria a cominciare dal deposito della fidejussione necessaria ad assicurare la partecipazione al campionato di Serie B. Queste ultime operazioni, per una spesa complessiva non inferiore ai 2 milioni, dovrebbero essere chiaramente condotte assieme agli altri due soci.

Se tutto quanto adesso si sta prospettando arriverà a conclusione, l'era Spinelli, dopo oltre diciannove anni, potrà dirsi, se non definitivamente conclusa, avviata al tramonto. In alternativa la situazione rimarrebbe quella che è oggi, magari con degli aggiustamenti. Martedì ne sapremo di più. Ad oggi la maggioranza delle azioni dell'As Livorno, tuttavia, è ancora nella proprietà del presidente Spinelli.