Quarto tempo. Una gran partita

 di Emilio Guardavilla Twitter:   articolo letto 442 volte
© foto di Jacopo Duranti/TuttoLegaPro.com
Quarto tempo. Una gran partita

Monza – È durata un’ora buona l’illusione di mister Zaffaroni e compagni di battere la capolista e rilanciare la cenerentola del girone nella corsa play off, ma poi, come succede la maggior parte delle volte, i valori in campo si sono espressi con il loro peso specifico reale ed il Livorno è riuscito a mantenere l'imbattibilità stagionale anche sull’infido campo del Brianteo. Il primo tempo non è stato dei migliori, anzi, forse il peggiore tra quelli sinora disputati, se non altro per quella disattenzione difensiva che ha portato al vantaggio dei brianzoli e che ci ha costretto ad un forcing esasperato fino al 95°. Per di più, contro una squadra che, dopo aver segnato su calcio franco, ha pensato solo a difendersi. Anche stavolta, però, Sottil ha indovinato tutte le mosse e ha portato a casa un punto da lui stesso considerato preziosissimo.

–“La squadra ha fatto un gran partita. Loro hanno trovato il gol sul calcio d’angolo e si sono arroccati dentro l’area”. Il punto esterno è motivo di soddisfazione: –“Sono contento di quello che hanno fatto tutti. Non era facile e quindi reputo quello di oggi un risultato importante”.

In una partita così difficile, anche per capitan Luci questo è un punto importate. Ma il piombinese non si perdona la leggerezza dell’11° minuto. –“Gli abbiamo agevolato il lavoro. Peccato per l’errore, me lo sono perso in area l’uomo perché sennò loro lo trovano difficilmente il gol con quell’atteggiamento”.

Joshua Giovanni Pérez è uno dei jolly che Sottil si gioca in corso d’opera. Subentra a Gonnelli e, un minuto dopo, crossa sulla testa di Vantaggiato che sigla il pareggio. –“Ho fatto quello che mi ha detto il mister”.

Monza – Livorno 1 : 1